@Re_Censo #339 HARRY POTTER – Quello che c’è da sapere sulle Bacchette Magiche!

HARRY POTTER
Quello che c’è da sapere sulle Bacchette Magiche!

Torniamo nel mondo magico e parliamo di bacchette! Iniziamo!

@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche!

Le Bacchette magiche, nella tradizione più classica del fantasy, sono quello strumento di legno che permette al mago di trasformare in realtà il proprio desiderio, da qui quindi l’incantesimo che, dall’energia del mago, passa alla realtà sottoforma di effetto visibile. La bacchetta è quasi più un canale che trasporta nel mondo reale la volontà del mago.
Ma in Harry Potter, la Rowling fa qualche passo più avanti e progetta le  bacchette in modo più approfondito.

Qui, la Bacchetta è considerata come quasi-senziente, tanto che è conosciuto il motto che dice che “è la bacchetta a scegliere il mago” e addirittura che le bacchette possono cambiare la loro fedeltà, in caso in cui il mago venga disarmato e sconfitto da un altro. E nei libri di Harry Potter è famoso non solo il caso dei Doni della Morte, ma anche di Draco e Silente e di Harry e Draco. E ovviamente non dimentichiamo come la bacchetta di Lucius si sia sentita risentita quando è stata ceduta a Voldemort e non rispondeva bene alla sua volontà.

Al tempo stesso è anche noto come sia possibile farne a meno, ma il mago deve poi sviluppare abilità ulteriori per poter lanciare incantesimi senza bacchetta.
Il possesso di bacchette è regolamentato dal Ministero della Magia ed è fatto, ad esempio, divieto ad alcune creature magiche, come agli Elfi Domenistici, di utilizzarle.
Solitamente, sempre se la bacchetta non sia ereditata come nel caso di Ron e Neville, il giovane studente, all’arrivo della lettera di Hogwarts con l’elenco dei materiali da acquistare, deve recarsi presso uno dei fabbricanti per acquistare la sua prima (e si spera unica) bacchetta.

Le Bacchette sono vendute dai fabbricanti di bacchette, che quindi oltre a produrle si occupano anche di trovare il loro proprietario, uno per ognuna.

@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche!
@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche! Olivander

Il più famoso in Gran Bretagna è il Garrick Olivander, poi abbiamo conosciuto Gregorovitch, nell’est Europa. Ognuno di loro, per tradizioni diverse e conoscenze diverse, produce bacchette in maniere differenti. Ma ogni bacchetta ha in comune con le altre il fatto che sono costituite da un involucro di legno più o meno decorato e da un nucleo.

Le bacchette hanno quindi specifici legni differenti, che amplificano alcune caratteristiche magiche, votando alcune bacchette verso incantesimi di stampo differenti rispetto ad altri. Questi legni sono dissimili non solo per gli alberi di provenienza, ma quindi anche per la flessibilità e la durezza delle loro fibre, oltre che per la lunghezza.

Secondo Olivander, il carattere della bacchetta dipende molto dal tipo di albero dal quale è tratta. Vi sono infatti una minoranza di alberi dai quali si possono estrarre legni per le bacchette: Acacia, molto più fedeli ai loro proprietari, Ontano, con proprietari premurosi, Melo che difficilmente riesce a produrre magia oscura.

Abbiamo poi Pioppo, molto elegante per il colore bianco, Faggio, Prugnolo, adatto ai combattenti, Noce nera, Cedro, Ciliegio che è molto apprezzato dagli studenti del Giappone, Castagno che prende molto del carattere dal suo proprietario ed è attratta dai domatori di animali magici e gli Erbologi, Cipresso, il mio preferito, un legno usato dai maghi nobili del medioevo che solitamente morivano eroicamente e non avevano timore di confrontarsi con le loro proprie ombre interiori.

Corniolo, Ebano molto pratico per le trasfigurazioni, Sambuco, il più raro, antico e difficile da padroneggiare perché non si lascia ammansire facilmente e difficilmente rimane fedele ad un mago sconfitto.
E ancora, OlmoQuercia inglese, Abete, Biancospino, Nocciolo, Agrifoglio, Carpino, Larice, Alloro, Acero, Pero, Pino, Quercia Rossa, Sequoia scarsa ma si dice porti fortuna, Abete rosso, Sicomoro, Vite molto preferita dai druidi, Noce, Salice con un insolito potere curativo, Tasso. Ma di sicuro sul portale Wizardingworld troverete ogni approfondimento del caso, anche se solo in lingua inglese.

Ma come ho detto, non è solo l’involucro esterno a caratterizzare la bacchetta, quanto anche la parte interna, detta nucleo, formato da una componente magica che, in combinazione col legno, esalta ancor più il carattere della bacchetta.
Le bacchette sono sin da sempre state fatte con nuclei di ogni tipo, producendo così risultati scadenti. Nello studio di Olivander, portato avanti dalla tradizione della sua famiglia e da lui perfezionato, si evincono solo tre nuclei.

@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche! Unicorno

Unicorno, Il crine di unicorno producono generalmente la magia più costante, meno soggetta a fluttuazioni. Difficilmente questo nucleo si voterà alle Arti Oscure. Rendono altresì le più fedeli di tutte le bacchette. Nonostante ciò, il crine di unicorno non è in grado di creare bacchette tra le più potenti e se la bacchetta si incupisce e demoralizza, significa che il crine può “morire” e deve essere sostituito.

@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche! Drago

Drago, le corde di cuore di drago producono bacchette con il massimo potere e tendono ad imparare più rapidamente di altri nuclei. Però sono soggette ad un cambio di fedeltà , se vinti dal loro proprietario originale.
Le bacchette col nucleo di corde di cuore di drago sono più facili a volgersi alle Arti Oscure.

@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche! Fenice

Fenice, è il tipo di nucleo più raro e sono in grado di offrire la più vasta gamma di magia. Alle volte hanno iniziative proprie, non dimentichiamo come la bacchetta di Harry sia stata in grado di opporsi a Voldemort anche quando il proprietario non era propriamente cosciente.
Tra le bacchette più difficili da domare e tra le più fedeli, quelle col cuore di piume di fenice sono le più schizzinose nella scelta dei loro proprietari.

@Re_Censo #339 HARRY POTTER - Quello che c'è da sapere sulle Bacchette Magiche! Harry Potter Olivander

Ma ovviamente, come ho detto, non ci sono solo questi come nuclei.
Basti pensare a quelli con capelli di Veela, come per Fleur che ha i capelli della nonna Veela nella bacchetta, o di capelli di Kelpie, che però sono meno nobili e potenti.

Se quindi mi affascina il nucleo di corde di cuore di drago, preferirei un drago vivo, e quindi il nucleo che preferisco è sicuramente quello di fenice.

Ovviamente, come abbiamo visto anche negli ultimi film dedicati al prequel delle vicende di Harry Potter, in America si è d’uso decorare le bacchette con pietre preziose, divinatorie, o che comunque esaltano e combinano meglio le proprietà della bacchetta stessa, definendone il carattere proprio come il legno e il nucleo.

Le mie preferite sono ben poche. Ovviamente la bacchetta di Sambuco e quella di Harry Potter, che ricordiamolo, è da lui riparata con quella di Sambuco e questa riposta nella tomba di Silente e non spezzata e gettata.
Mi piacciono quelle di Hermione, Ginny, Sirius Black, McGranitt… e poi basta, penso di aver parlato abbastanza!

Unico suggerimento, se vi si rompono, non rivolgetevi al Magiscotch, ma andate da un fabbricante, è meglio!

Qual è la vostra preferita?
Quale che meno vi piace (ad esempio quella della Umbridge)? Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E grazie a Michele per avermi suggerito questo argomento nel video sulle Spade Laser di Star Wars!

E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x