@Re_Censo #338 TOPOLINO 3366

TOPOLINO
3366

@Re_Censo #338 TOPOLINO 3366

Oggi parliamo del numero 3364! Iniziamo!

@Re_Censo #338 TOPOLINO 3366

Zio Paperone e il giro da capogiro, ep. 3
Storia di: Bruno Enna
Disegni di: Marco Mazzarello
Spinton vuole sabotare il team di Paperone. Entra in gioco Gastone, ma la sua fortuna soccombe con gli effetti del Jetleg, fino al momento nel quale tira, inconsapevolmente, in salvo Qui, Quo, Qua carichi di prove audiovisive del sabotaggio. Ma Paperino nel frattempo è vittima di azioni poco sportive e ahimé, per quanto sia stata raccontata bene sinora, la storia soffre per un finale troppo rapido e poco coinvolgente. Si salva in c
alcio d’angolo giusto per la battutina finale di Paperone.
Ma per fortuna il disegno mantiene tutti i canoni classici disneyani e con la linea bella pulita e un disegno a tinte piatte e dagli sfondi semplici, ogni vignetta è leggibilissima ed è interessante indagare con l’occhio i dettagli, piccoli, pochi, ma belli da vedere che ci offre.

Topolino, le origini – La disputa della pizza
Storia di: Danilo Deninotti
Disegni di: Ottavio Panaro
Ritroviamo Topolino nei primi passi che compie come giornalista, quindi in perenne ricerca di lavori retribuiti. Questa volta incappa nel fattorino che consegna la pizza a lui e a Pippo e inizia così il suo nuovo viaggio che lo porterà a osservare la disputa tra il suo datore di lavoro e un avversario pizzaiolo. La gara, stupendamente raccontata, seppur breve, attraverso un disegno stupendo e riccamente particolareggiato nella sua semplicità, ci mostra i momenti più salienti e lo fa in modo tale che la fame viene automatica e la voglia di pizza è assicurata!
Peccato per il salto sul finale, che spezza la narrazione e conduce ad una scena conclusiva che spiega in breve l’accaduto.

Paperino e il tormento musicale
Storia di: Pietro Zemelo
Disegni di: Francesco Guerrini
Un nuovo tormentone impazza a Paperopoli e Paperino non trova pace. Ma la sua sfortuna non si ferma di certo a questo. Quando sembra che lo stia per baciare, ovviamente la memoria gli gioca brutti scherzi.
Storia breve, molto rapida, un piccolo spaccato sul quotidiano del papero e della sua spasmodica ricerca di riposo, condita con un disegno molto classico, dal tratto sottile, alle volte all’apparenza indeciso con risultati altalenanti.
Non mi ha fatto impazzire, insomma.

Storia papera – La preistoria
Storia di: Augusto Macchetto
Disegni di: Giampaolo Soldati
Come se fossimo capitati in una puntata di “C’era una volta… l’uomo”, Paperoga si spaccia per professore di storia ed è impegnato in una conferenza sulla preistoria, alla quale partecipa anche Pico De Paperis. La contrapposizione tra uno che sguazza nelle fake news e l’altro preparato sull’argomento, è la base per una successione di battute di spirito e trovate umoristiche che così si riversano nella ricostruzione della preistoria.
Divertentissimo, spettacolare, con un disegno dalla linea molto moderna, flessuosa. Le scene sono costruite per esaltare i personaggi e le loro espressioni e il ritmo tra le vignette, aiutato dalle dimensioni date, aiuta la lettura, accompagnandoci con leggerezza.

Paperino e la grande corsa nel deserto
Storia di: Marco Rota
Disegni di: Marco Rota
Storia decisamente d’altri tempi, sia per la narrazione, i ritmi e la vicenda di per se. Dal sapore vintage quindi non è solo il modo col quale la vicenda è narrata, ma anche disegnata, sia nello stile del disegno che nell’impaginazione delle vignette, che richiama un po’ le strisce del primissimo Topolino. Peccato che nella semplicità del racconto, si tagli corto su troppi punti.

Superpippo e Indiana Pipps in: arachidi e piramidi
Storia di: Pietro Zemelo
Disegni di: Massimo De Vita
Puntata molto molto particolare, nella quale troviamo il pippide che più e che meno preferisco. Super Pippo e Indiana Pipps, che è andato a trovare il cugino per lamentarsi del suo ultimo insuccesso e che per puro caso becca le arachidi magiche di Pippo. Gli sembra di sognare, eppure quel sogno lo aiuterà ad aggiustare il tiro.
Una narrazione in prima persona, molto rapida, quasi Indiana e Pippo se la cantano e suonano da se. Ma nulla di strano per i due personaggi, come nei canoni di entrambi è il disegno, classico, pulito, forse con linee un po’ più spigolose e meno morbide. Ma le vignette mantengono fede al disegno classico, anche se alla lunga un po’ ripetitive nell’impaginazione della gabbia.

TOP&FLOP!

Numero particolare. Si conclude la storia di Giro da Capogiro, anche in questo caso non sono proprio contento del modo col quale si arriva alla conclusione. Ho però trovato molto interessanti sia Topolino le Origini, che Storia Papera e Paperino e la grande corsa nel deserto, sia per il modo col quale le storie sono raccontate, che, soprattutto in La Preistoria, per la grandiosa comicità e lo spasso della puntata e quindi del disegno. Una bellissima avventura!
Stavolta nessuna storia muta, ahimé!

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento