@Re_Censo #86 #Cinema2Day aprile parte 1

#CINEMA2DAY
THE_STARTUP

Amici Recensiani, bentornati!
Ieri sono stato al Cinema2Day di aprile e per la prima volta ho visto ben due film. Si, ho passato l’intero pomeriggio e la sera al cinema, che cosa bella! Iniziamo!

Ho visto due film, quindi direi che è giusto iniziare col primo.
QUI trovate invece la seconda parte, nella quale parlo del secondo film visto.

The Startup è la trasposizione cinematografica della vita, romanzata ovviamente, di Matteo Achilli, che io mi ostino a chiamare Achillini, ma non chiedetemi il perché.
Chi è questo romano sulla bocca di tutti? Altri non è che il fondatore di EGOMNIA, social network tutto italiano nato con l’idea di incentrare su di se il mondo del lavoro e dargli una svolta: non sono più le regole della raccomandazione e dell’ingiustizia a far prendere il posto di lavoro al “fortunato” di turno, ma è un sito, un algoritmo  che, in base a vari dati, come istruzione, città, interessi, esperienze, formazione ecc, calcola e decide la tua posizione in classifica e al tempo stesso, nel sogno di Matteo Achilli, decreta il vincitore di un bando di concorso o di ammissione in una azienda.

La storia quindi ci presenta la situazione familiare di Matteo e sua personale. Non un ragazzo brillante, ma il ragazzo con l’idea geniale che pensa di poter cambiare il mondo, seguendo l’esempio filosofico americano, il cosiddetto sogno americano di chi fa se stesso. E Matteo vuole riuscire costruendo la sua Facebook.
Interessante è il frapporsi e contrapporsi di Facebook con la realtà di Egomnia, perché io sono iscritto a Egomnia da anni e l’ho vista crescere. Quindi conosco il casino e l’orrore della grafica della homepage e di certo non è migliorata di tanto oggi. La frustrante impazienza di veder caricare i dati immessi e poi vedere che il sistema non li ha presi o la poca fluidità delle operazioni, come anche l’assenza di una interfaccia utente semplice, chiara, esplicativa e funzionale. Insomma, un casino che doveva nascere con tempi diversi e che invece è nato, prematuro, forse, ma in un periodo nel quale Matteo aveva deciso che doveva nascere, perché la concorrenza nel digitale è più rapida e distruttiva che nel mondo reale. E male non ha fatto. C’è un forte parallelismo con Zuckemberg, con il suo estro, la sua maniacale decisione di andare avanti contro tutto e tutti, ma anche il creare legami di dipendenza egoistica che poi saltano in aria quando, un po’ montati di testa, un po’ perché non si è mai creduto nel gioco di squadra, la realtà si affaccia e si devono tendere le mani e afferrare quanto più possibile, dimenticandosi anche di chi ci ha aiutati a raggiungere quei risultati. E dico risultati e non vette perché Egomnia è reale, ma non è una cima.
Ed è stesso il film, forse in un bagno di umiltà del creatore, a farlo trasparire. Molti sono stati gli errori, molti i passi falsi e le scelte affrettate, ma Matteo è riuscito lo stesso a partire, a farsi conoscere, a mostrare all’Italia e al mondo che esistono ancora italiani, anzi che esiste ancora il sogno italiano del crearsi con le proprie capacità la propria fortuna.

Spettacolari poi sono gli attori e la loro somiglianza, in alcuni casi, in altri… neanche per niente! Ma trovo il casting azzeccato soprattutto per la parte di Matteo, con Andrea Arcangeli i cui occhi sono davvero espressivi e significativi, molto somiglianti per vicinanza e forma a quelli di Matteo. O almeno questa è stata la mia sensazione, avendo continui rimandi emotivi al viso di Matteo durante il film.
E il film dice questo che esprime Andrea nella sua carriera: forza di volontà, caparbietà, talento, voglia di fare e di riscatto. Tutti ingredienti che vanno a braccetto con una dose di fortuna e umiltà, che non fa mai male. E trovo poi finalmente coerente che si sia scelto un cast giovane per raccontare dei giovani e non un cast che si finge giovane e si vede subito non lo è. Ventenni che raccontano ventenni. Mi piace, come mi piace anche la qualità della recitazione. È questo il cinema italiano che mi sorprende, non le solite commediole intrise di amore e distruzione.

Sono davvero contento di questo film e di essere utente di Egomnia, sulla quale non andavo da un po’ e vedo che ha un nuovo menu di navigazione (la home è quasi sempre la stessa…) ed è più facile gestire, seppur trovo sempre limitante alcuni settori. Esempio io ho lavorato nel servizio civile e non c’è un form adatto e preimpostato per questo tipo di esperienza così particolare.

Questo è il primo film, vi aspetto nel video o nei commenti qui sotto!
Ricordatevi che QUI troverete la seconda parte con il secondo video!

Dimmi la tua con un commento!! E se il video ti è piaciuto, clicca il mi piace qui sotto!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter e Google Plus, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram! Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube! Ogni venerdì alle 16, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.