@Re_Censo #483 TOPOLINO 3419

TOPOLINO
3419

@Re_Censo #483 TOPOLINO 3419

Oggi parliamo del numero 3419! Iniziamo!

@Re_Censo #483 TOPOLINO 3419

Storie e Sceneggiature

Paperinik e la minaccia dal passato – prima parte
Storia di: Riccardo Pesce
Disegni di: Giuseppe Facciotto
Questa nuova avventura targata Paperinik si apre di notte con l’intrusione di una mummia che si presenta a casa di Paperino e lo minaccia. Interviene quindi Paperinik per scoprire la verità, facendo il quarto grado a Paperone, che però nasconde un altro segreto che coinvolge la Fondazione per lo Studio dell’Archeologia. La vicenda è molto coinvolgente, ha un ritmo molto rapido che fa correre rapidamente la vicenda, in un crescendo di tensione tale che non si possono staccare gli occhi e si ha quindi fame di scoprire subito cosa succede dal finale in poi. Sembra veramente una ventata di aria fresca, che si combina a un disegno intrigante che vediamo dopo.

Minni Prêt-à-porter – E adesso… pubblicità
Storia di: Valentina Camerini
Disegni di: Marco Mazzarello
Torniamo nella boutique di Minnie e Betty, che per ottenere un posto di rilievo nel mondo della moda, devono, oltre che completare la loro nuova collezione, anche farsi una buona pubblicità. Quello che qui è meravigliosamente raccontato è la sottotrama relativa all’aspetto del marketing, che viene raccontato con toni molto semplici, leggeri, senza però sorvolare i vari aspetti del mestiere. Il tutto punta così a sottolineare la gran capacità e sinergia di queste ragazze che ancora una volta salgono alla ribalta per il loro dar da farsi, che diventa così uno sprone che si trasmette al lettore.

Topolino le origini – Un tuffo nel passato
Storia di: Giorgio Fontana
Disegni di: Carlo Limido
Nel viaggio che stiamo facendo indietro nel passato assieme a Topolino, per scoprire aspetti che non conoscevamo della sua vita, stavolta lo vediamo impegnato in una rimpatriata del college, dove scopriamo così i suoi vecchi compagni di scuola. Sono qui rievocate tutte le dinamiche che fanno parte della crescita personale e anche di come ci si vedeva da ragazzi e si sperava per il proprio futuro e di quello che poi invece è la realtà dei fatti, per quanto riguarda la propria posizione sociale, il lavoro e i successi ottenuti e Topolino non è da meno. Da tipico eroe, la sua vita sembra invece andare al contrario rispetto ai suoi compagni, che sono molto più realizzati, almeno all’apparenza, rispetto a lui, ed è proprio questa la parte interessante e bella di questa storia e quindi del personaggio, che ritorna così a casa con una visione completamente nuova della sua vita, quasi uno sprono a fare altrettanto.

Il Viaggio del Dollaro d’Argento – Quinto Episodio, Al traguardo
Storia di: Gabriele Panini
Disegni di: Alessandro Gottardo
Finalmente, dalla sparizione del dollarone d’argento, arriviamo a scoprire chi c’era dietro tutta questa faccenda. Nonostante la storia sia ancora una volta molto breve, trova comunque la sua conclusione più adeguata e coerente, con un finale che ovviamente mette, come al solito, Paperone al di sopra di tanti altri.

Topolinia by Night – Doppio Gioco
Storia di: Gabriele Panini
Disegni di: Maurizio Amendola
Di notte Topolinia è attiva e sveglia proprio come di giorno, solo che di notte diventa il regno dei malavitosi e infatti Macchianera e Gambadilegno stanno compiendo l’ennesimo furto, ma nessuno dei due si fida dell’altro. Una mancanza di fiducia che qui raggiunge limiti e vette altissime, tanto da fare incappare i due nuovamente nella polizia. Una piccola finestra che viene aperta su una vicenda che, in realtà, non ha granché da dire.

Zio Paperone e le ricchezze del Serenbir
Storia di: Bruno Sarda
Disegni di: Marco Palazzi
Nell’ultima puntata vediamo come protagonista Paperone, che sogna di fare affari con il Re del Serenbir e trova così in Brigitta quel ponte che lo può collegare a questa succosa opportunità commerciale. La storia ovviamente caratterizza Paperone facendolo passare per un grande avaro, che non sa apprezzare i tesori che lo circondano, facendolo concentrare solo su quelli che lui stesso reputa tali, a dispetto invece di Brigitta, attenta a tutto ciò che la circonda. Un insegnamento questo molto sottile e profondo, che riesce così ad essere più concreto di tutta l’intera faccenda che qui viene raccontata, in maniera molto semplice e riassuntiva.

Disegni e stile

Copertina monografica sull’apertura della nuova avventura di Paperinik, molto dinamica, nonostante la linea molto presente, con un incredibile gioco di luci e riflessi che sottolineano i volumi di Paperinik in primo piano.

-Il disegno di Paperinik ha una linea molto moderna, alle volte anche alquanto presente, ma che riesce a costruire dei personaggi che nelle loro fattezze ricordano proporzioni vintage, mentre per tutto il resto si guarda veramente tanto al presente, soprattutto per le inquadrature che rendono il tutto molto più dinamico e di impatto. Tanto bella poi è la scelta dei colori, che in combinazione con la linea rendono il disegno veramente pulito e di immediata lettura.

– Il disegno di Minnie Prêt-à-porter non è diverso da quanto abbiamo già visto in passato e anzi, la presenza delle bozze della loro nuova collezione, rende il tutto ancora più veritiero. La linea è morbida, sottile, molto elegante, anche se ha preso un po’ più le distanze rispetto a quello stile che ricorda molto un’aria francese, che rivediamo però solamente nella costruzione delle ambientazioni notturne. Tutto il resto punta a ricreare delle scene molto dinamiche, di lavoro d’ufficio e manodopera, e soprattutto di una creatività che fuoriesce dall’impegno delle protagoniste e dalle loro espressioni, il tutto concentrato in un disegno veramente pulito, chiaro, quasi cinematografico.

– Particolarmente interessante è il disegno di Topolino le origini, che ha una linea che dà al disegno un aspetto quasi vintage, non solo per la costruzione anatomica dei personaggi e le loro proporzioni, ma anche stesso per l’atteggiamento, per le posizioni e le inquadrature che personaggi assumono all’interno di questa storia. Sembra veramente di fare un gustoso salto nel passato, con un Topolino particolarmente post-adolescenziale e quasi uomo, che non sempre viene reso fedele a se stesso, ma che al tempo stesso funziona particolarmente bene.

– Nulla cambia neanche per quanto riguarda il disegno sul dollaro d’argento, che ha questo aspetto molto vintage, non solo per la linea ma anche e soprattutto per come i personaggi vengono resi, sia nelle proporzioni dei loro corpi, che nelle espressioni dei visi. Scene molto semplici, poco dettagliate, ma che riescono comunque a rendere l’idea di dove le azioni vengono svolte.

– Il disegno di Topolinia by night si rifà a sapori molto vintage, con una linea poco presente ma senza morbidezza negli spessori, che costruisce personaggi forse poco attenti a proporzioni più concrete, come il disegno moderno, facendoli così apparire più rotondetti e poco attenti ai volumi, inserendoli in scene che hanno veramente pochi elementi, ma che funzionano comunque.

– Il disegno dell’ultima storia è molto moderno, ha una linea molto modulare nello spessore, riesce così a costruire dei personaggi, dei volumi molto interessanti e presenti sulla scena, che è caratterizzata da poche linee che riescono a dare un gran numero di elementi o, in alternativa, annullare quasi tutti i dettagli, per concentrarsi su ciò che succede in primo piano. Anche questa volta, un disegno molto pulito, soprattutto per la linea e i colori a tinte piatte, che rendono così apprezzabile ancor di più l’esperienza della lettura, facendo scorrere la vicenda e aiutandone così il ritmo.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento