@Re_Censo #359 TOPOLINO 3380

TOPOLINO
3380

@Re_Censo #359 TOPOLINO 3380

Oggi parliamo del numero 3380! Iniziamo!

@Re_Censo #359 TOPOLINO 3380

Storie e Sceneggiature

Zio Paperone e il Business itinerante
Storia di: Marco Palazzi, Bruno Sarda
Disegni di: Giorgio Cavazzano
La prima storia è una doppia puntata e si mostra come l’ennesima sfida tra Paperon De Paperoni e Mister Rockerduck, che potranno apparire sul prestigioso giornale “Dollar”, indeciso su chi dei due mettere in copertina. Decide quindi di lanciare loro una sfida a un duello a due prove; i due dovranno concludere l’affare migliore ed un computer, con intelligenza artificiale, assegnerà il vincitore.
La storia per ambedue le puntate è molto semplice, leggera e scorre con una certa rapidità, ma purtroppo manca la parte del racconto della controparte, mentre grande attenzione è stata data a Paperone. Ma nonostante questo, entrambe le sfide sono molto semplici ma comunque godibili.

Paperbridge – Capitolo 2, Il Lato Oscuro
Storia di: Marco Gervasio
Disegni di: Marco Gervasio
Questa volta, nella seconda puntata di Paperbridge troviamo i personaggi il giorno dopo la sfida notturna. Anche in questo caso la storia è molto semplice, si ricollega al ritmo della precedente e sicuramente, nella sua semplicità, accompagna il lettore in un mondo che è si paperopolese, ma comunque nuovo, visti i personaggi e l’ambiente nel quale si trovano.
Interessante è l’aspetto che viene sottolineato, che è quello che approfondisce i due protagonisti e soprattutto la relazione che di sicuro è qui preannunciata e che si svilupperà appunto tra loro. La storia scorre rapidamente, ha una sua organicità, ma si limita a episodi piccoli e rappresentativi, ma carichi di un leggero mistero.

PippoSpot, non tutte le vacanze riescono… col buco!
Storia di: Alessio Coppola
Disegni di: Alessio Coppola
Puntata breve ma intensa, nella quale Pippo riceve la richiesta di un nuovo cliente per una pubblicità che lo aiuti a vendere più materassi. Rispetto alle storie precedenti dello stesso ciclo, questa è più frettolosa e ci fa partecipare meno direttamente alla ricerca di marketing di Pippo. Il risultato ribalta completamente quanto ci aspettavamo noi e il cliente stesso, il tutto sempre in continuità con la mente geniale e particolare del personaggio.

Paperino e il Castello con tranello
Storia di: Paul Halas, Marco Rota
Disegni di: Marco Rota
Questa puntata ci presenta Paperino che si cala all’interno di una nuova avventura, in perfetto stile Dracula. Volendo quasi rievocare la storia del vampiro di Stoker, Paperino è alla ricerca di un parente e di una possibile eredità. Seppur sia breve e anche frettolosa nel suo raccontarsi, riesce comunque a farsi apprezzare soprattutto per il gusto vintage di ritmo e di disegno che poi andremo a vedere.

Fast Track Mickey, ep. 4
Storia di: Claudio Sciarrone
Disegni di: Claudio Sciarrone
In quest’ultimo episodio, le cose prendono grande velocità, proprio come le gare che fino a questo momento abbiamo fatto finta di vedere. Mentre Topolino, il commissario e Orazio pianificano come sorvolare il disturbo delle trasmissioni della polizia, la banda di spericolati corridori si mette in azione e Topolino corre al loro inseguimento.
Si giunge così a un finale a sorpresa, rocambolesco, che a me sembra tagliare corto in maniera sconclusionata, mentre l’ultimissima vignetta sembra presagire storie future, che trasformano questi episodi in un vero e proprio prologo.

Disegni e stile

Copertina bellissima, con questo oro placcato e i due mitici protagonisti in primo piano!
-Nella sfida tra Paperone e Rockerduck, il disegno è quello tipico e classico di Cavazzano con una linea di contorno bella morbida e modulare nella nello spessore, ma allo stesso tempo dinamica e digitale nel risultato finale, tanto che alcune figure appaiono più piatte di altre ma la disposizione dei personaggi nelle scene, ricrea la sensazione di tridimensionalità che altrimenti disegno e colore fanno perdere. Meravigliose le vignette orizzontali a campo intero che nonostante siano poco particolareggiate, sono comunque piene di dettagli, che creano la giusta profondità alle immagini e rendono la storia ancora più godibile

– In Paperbridge, come già detto, Gervasio ci propone il suo stile molto classico e allo stesso tempo personale di un disegno con le linee morbide, molto dinamiche sia nello spessore che nel tratto e soprattutto nelle proporzioni dei personaggi e ci aiuta a scoprire il mondo che sta creando, attraverso tutta una serie di scorci e dettagli bellissimi e particolari da vedere; nulla da aggiungere neanche sul lato del colore.

– Con PippoSpot, il disegno è ormai assodato. Coppola sta prendendo sempre più identità ed è molto vicino alla allo stile di Cavazzano: linee semplici, pulite, con un bel gioco di spessori.  Persino gli sfondi sono carichi di dettagli che danno grande profondità alle scene.

– Il disegno di Rota, nella storia su Paperino, è ormai un classico all’interno del Topolino. Non capisco come mai quello di Luciano Gatto non sia più presente, avendo lo stesso stile retrò. La disposizione delle vignette, come anche la linea di costruzione dei personaggi, rispecchia infatti stili e canoni del passato ma allo stesso tempo, proprio per questa visione nostalgica, riesce a creare delle scene semplici e di impatto, che sanno ben raccontare sia quello che sta accadendo, che l’animo dei personaggi in sé e rivedere poi Paperino con il collo più lungo e il becco più affusolato è un’esperienza interessante.

– Nulla di nuovo sul lato del disegno in Fast Track la cui linea è sempre più presente, segmentata e meno morbida, e di cui in una vignetta in particolare, con Tip e Tap, raffigurati senza più rispettare le anatomie dei personaggi, con un colore ormai sempre più pittorico e che riesce, unica nota positiva, a dare quel senso di profondità ai piani proprio come accadeva un tempo nel linguaggio cinematografico, con sfocature e sumature.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento