@Re_Censo #358 TOPOLINO 3379

TOPOLINO
3379

@Re_Censo #358 TOPOLINO 3379

Oggi parliamo del numero 3379! Iniziamo!

@Re_Censo #358 TOPOLINO 3379

Storie e Sceneggiature

Paperbridge – Capitolo 1, La notte della confraternita
Storia di: Marco Gervasio
Disegni di: Marco Gervasio
Gervasio ci porta in una Paperopoli a noi sconosciuta, un rovescio della medaglia visitabile solo se mettiamo da parte i personaggi principali che abbiamo imparato a conoscere nel mondo classico e tradizionale. Siamo nel 1910 e nella scuola di Paperbridge, oltre ad una nostra conoscenza dell’epoca, troviamo il protagonista della storia, Tom Ducket, un povero squattrinato che non si capisce come mai sia finito in un istituto per gente ricca e nobile.
E come ogni college che si rispetti, la prima notte è quella che deve decretare l’ingresso nelle confraternite. Vicenda introduttiva molto interessante, lineare, semplice, pulitissima ma che per il momento introduce solo i personaggi e attiva un certo interesse.

Topolino e l’affare Pigam
Storia di: Alessio Coppola
Disegni di: Davide Cesarello
Ricollegata alla storia uscita nel 3372, Topolino parte dinuovo per le vacanze, ma questa volta con Pippo e, soprattutto, stavolta non ci arriverà mai. Perché l’asfalto si mangerà praticamente le gomme della sua auto. Circondati dalla pubblicità delle nuovo gomme per auto Pigam, Topolino e soprattutto Pippo, sono esasperati e, dopo il loro incidente, diventano sospettosi. Anche la polizia si attiva e inizia la solita indagine, che non possiamo seguire, non vediamo veri indizi, quindi troviamo i personaggi stessi che, con incredibile facilità, spiegheranno la loro. La vicenda è davvero breve in realtà, tolta la cornice iniziale. Sembra volersi tingere di mistero e suspense, ma non ci riesce granché.

Paperina in… stessa spiaggia stesso mare
Storia di: Danilo Deninotti
Disegni di: Valerio Held
Storia alquanto particolare, molto tranquilla, basic e di sicuro semplicistica, anche nella caratterizzazione della comparsata finale di Paperone. Paperina va in vacanza con le sue nipoti Emy, Ely e Evy, ma la loro spiaggia preferita non è come la ricordavano; contattano così alcuni del parentame, tra cui Qui, Quo, Qua e altri, per aiutare la proprietaria a risollevarsi e lo fanno sfruttando tutto ciò che la spiaggia ha da offrire, persino dei Pescibanana, ambigui e alquanto inutili. È il caso di dire che questa storia fa acqua da tutte le parti. Ma probabile sia io ad essere fuori target.

Un salto nel passato, il primo cerchio
Storia di: Massimiliano Valentini
Disegni di: Giada Perissinotto
Nuovamente Pippo parte con Zapotec per il passato e questa volta volano nel 1678, in una campagna inglese, per cercare il vero artefice del primo cerchio nel grano. Anche in questo caso la storia è molto leggera, bambinesca e pare non risolvere realmente il mistero, ma anzi taglia corto sulla soluzione più anacronistica che potessero trovare. Interessante come, stavolta, Pippo non sia di sfondo ma anzi parte attiva delle ricerche.

Storia Papera – L’Antica Grecia
Storia di: Augusto Macchetto
Disegni di: Roberto Marini
Siamo ad Alessandria d’Egitto, nella magnifica e gigantesca biblioteca. Paperoga rievoca il periodo nel quale la cultura greca proliferava attraverso il pensiero e la riflessione, la filosofia e soprattutto la copiatura degli antichi rotoli, i libri del tempo. Aiutato da Pico De Paperis, Paperoga ci immerge nella storia e noi possiamo assaggiare una ricostruzione carina, fedele e divertente, gustosissima e coinvolgente. Sono veramente contento di aver letto questa storia, semplice, ma ben raccontata in ogni suo aspetto.

Disegni e stile

– Il disegno di Paperbridge non ha niente più e niente di meno rispetto a quello dedicato a Lord Quacket e quindi a Fantomius, linea morbidissima, moderna, pulita, con una rosa di colori poco saturi, dalle tinte quasi seppia.

– Nella vicenda della gomma Pigam, il disegno è diverso dal precedente, le linee sono più sottili, pulite, ma morbide e il disegno stesso è più posato e semplice. Un vero miscuglio di tradizione e modernità, tra linee, inquadrature e uso del colore, che riesce a risvegliare emozioni e sensazioni contrastanti.

– In Stessa spiaggia stesso mare, la linea è una vera incognita, perché sin dall’inizio si nota una certa insicurezza nel disegno che così passa costantemente da proporzioni di uno stile più vintage, con becchi larghi, grossi e posizioni troppo rigide, a figure più moderne, per poi ritornare indietro, senza riuscire a dare un’identità unica al disegno.

– Disegno molto moderno quello di Pippo e Zapotec, dalla linea ben presente, ma modulare nel tratto e negli spessori, che media tra i piani. Vignette semplici, dettagli ridotti al minimo essenziale. Fastidiosi gli occhi di dimensioni diverse, ma i colori sono molto gradevoli e interessanti le vignette, impaginate con più dinamismo e, seppur con linee così presenti, riescono a essere molto plastiche.

– In questo caso, la Storia Papera ci presenta un disegno spettacolare, bellissimo. In perfetto stile disneyano, con una linea bella, sottile, modulare il giusto, morbidissima e fedele nelle proporzioni dei personaggi. Il fatto poi che siano vestiti alla greca, li rende ancora più affascinanti e la presenza di continui dettagli, tra scorci e costruzioni di vignette molto classiche, rende il tutto veramente bello da poter guardare e perdersi.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento