@Re_Censo #293 TOPOLINO 3325

TOPOLINO
3325

Oggi parliamo del numero 3325! Iniziamo!

Pippo e… il brontolatore estivo
Storia di: Tito Faraci
Disegni di: Giorgio Cavazzano
Pippo prende sempre tutto in positivo e quando vede il suo vicino perennemente scontento, persino della bella stagione, decide che la misura e colma e che deve portarlo in vacanza con se per farlo ricredere.
Storia ben ritmata, veloce, scattante, passa dal mare, al bosco, al navigare i fiumi, accompagnata dal sarcasmo di questo brontolone.
Anche il disegno risulta essere molto godibile, semplice nelle linee, ma efficace nella resa delle espressioni dei personaggi e nel caratterizzare ogni vignetta, dandole così profondità di lettura, anche quando gli elementi si riducono all’osso.

Paperinik e l’inghippo del B&B – pt. 2
Storia di: Marco Gervasio
Disegni di: Marco Gervasio
Paperino non si lascia frenare dalla sua prigionia, riesce a evadere e veste i panni di Paperinik per vendicarsi nei confronti di Paperone e di Gastone, riuscendo a smascherarli entrambi e a far cadere le accuse sul suo alterego.
Bella la storia, a conclusione della prima parte, anche se Paperinik se la canta da solo, ergendosi al di sopra degli altri personaggi. Ma questo non guasta la bellezza della vicenda, aiutata da un disegno spettacolare, dalle linee morbide e da morbide sfumature che così rendono la tridimensionalità dei personaggi e dei volumi.

YOUNG DONALD DUCK – Un papero in città – pt. 2
Storia di: Francesco Artibani e Stefano Ambrosio
Disegni di: Marco Mazzarello
Colori di: Edizioni BD
Paperino torna adolescente e, catapultato da Paperone in città per approfondire la sua formazione, è in una scuola dove incontra per la prima volta Topolino e cerca in tutti i modi di conoscere Paperina, di cui neanche sa il nome.
Storia semplice, senza nulla pretendere, nella quale lo Young Donald fa i conti con il cuore e i suoi primi fremiti.
Solito disegno che abbiamo già incontrato, nel quale le linee di contorno sono molto doppie e presenti, appiattiscono i volumi di tutto ciò che è sullo sfondo e i colori, scuri e sfumati, tentano invano di dare dettagli a tavole sin troppo cariche di linee. Tra l’altro, segnalo un uso sconsiderato di onomatopee.

Topolino eroe per caso – Vacanze d’evasione
Storia di: Gabriele Panini
Disegni di: Davide Baldoni
Storia breve nella quale Topolino e Minnie, partiti per una vacanza, sono inseguiti da due evasi che vogliono usarli per scappare. Un problema dietro l’altro convinceranno Topolino a preferire Topolinia e i suoi ritmi assurdi, al finto relax di una vacanza.
Questa storia mi ha lasciato un po’ deluso e amareggiato, trovandola senza un vero scopo, perché non racconta in pratica nulla, apre giusto una finestra su un qualcosa che, sul finale, non è raccontato direttamente.
Almeno il disegno si salva, anche se in questo caso torna la linea nera di contorno molto presente, persino negli sfondi, che a differenza delle storie precedenti non si appiattiscono, ma sono decisamente meno curati e scevri di dettagli.

Tre paperi in tenda
Storia di: Bruno Sarda
Disegni di: Luca Usai
Paperino, Paperoga e Gastone partono in vacanza, ma il loro vicino di tenda è un burbero e violento, tanto da terrorizzare i tre cugini che cercano di fare meno danni possibili. Quando una loro vicina scompare e trovano strani indizi a favore del vicino burbero, i tre cercano rifugio nella tenda, invano.
Decisamente una storia molto carina, con un plot twist sul finale, molto godibile e un disegno spettacolare, semplice e classico nella linea, ma particolareggiato nei dettagli, soprattutto nella resa delle espressioni.

Filo&Brigitta e i tesori di serie B – Il phon di Cleopatra
Storia di: Roberto Gnagor
Disegni di: Silvia Ziche
Paperone spedisce Brigitta e Filo in Egitto perché trovino uno dei tanti tesori di cui necessita il riccone di Paperopoli. In un succedersi di battute e ironie, i due raggiungono l’Egitto ma non sono i soli, come solito, a pretendere il tesoro di Cleopatra.
Una storia ben condita, non solo di ironie e umorismo, ma anche di ritmo e di una profonda caratterizzazione dei personaggi che li fa funzionare come ingranaggi ben oleati. Una risata assicurata e per di più esaltata dallo spettacolare e meraviglioso disegno di Ziche che con linee morbide, sottili e proporzionate nel suo stile, riesce a raccontarci qualunque cosa con una dovizia di dettagli, sia che si parli di sfondi che delle espressioni dei personaggi.
E comunque, sottolineo, anche quando non c’è, Paperoga riesce a creare il caos!

TOP&FLOP!

Numero di ferragosto in recupero, il che significa che non ho ricevuto un altro numero e questo lo sto usando come tappabuchi.
Grazie, Poste Italiane.
Inutile dirvi che le storie di questo numero meritano se non tutte, quasi. Togliamo quindi YOUNG DONALD DUCK e Topolino eroe per caso, il resto è davvero uno spettacolo, sia per come sono raccontati i fatti, che per l’intreccio e la risoluzione.

In particolar modo sottolineo la bellezza dei disegni di Filo&Brigitta e i tesori di serie B – Il phon di Cleopatra, Tre paperi in tenda e Paperinik e l’inghippo del B&B – pt. 2.
Percui quello che meno preferisco è sicuramente YOUNG DONALD, e se queste puntate le stai seguendo man mano che le pubblico, sai già cosa ne penso al riguardo, altrimenti, se le stai recuperando dalla playlist, quindi in ordine, aspetta di andare avanti!

Adesso però ditemi voi cosa ne pensate, vi aspetto nei commenti qui sotto e se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare un nuovo Topolino e a volare nel mondo della fantasia Disney!

Re_Censo

Precedente @Re_Censo #292 I Medici 3 - Lorenzo è veramente "Magnifico"? Successivo @Re_Censo #294 Il Natale di Poirot | #LASETTADEILIBRI

Lascia un commento