@Re_Censo #68 Missione con Darth Vader

STAR WARS
CINQUE GIORNI DA SITH
Parte 1 e Parte 2

 

Oggi torniamo a parlare di Star Wars e lo facciamo con un fumetto Legends un po’ a tema con Rogue One che vedremo a breve al cinema!
Iniziamo!

Pubblicato da PANINI ad aprile 2015, è inserito nel volume 31, spillato, ed è formato da due parti e fa quindi parte della serie LEGENDS, il che significa che non è canonico, ma penso che non tutto della legends sia da buttare e questo è uno di quei rari casi. Adattato da MARCO RICOMPENSA, traduzioni di LUIGI MUTTI e lettering a cura di STUDIO ASTARTE DESIGN – ROMA.

CINQUE GIORNI DA SITH pt1
Seppur questa storia è l’evoluzione di una serie di racconti che fanno parte della serie “All’ombra di Yavin” di cui parleremo poi più in là, ho preferito prenderlo e parlare di questo perché siamo ormai vicini e prossimi all’uscita del film Rogue One, primo spinoff di Star Wars. E qui ci troviamo nelle dirette conseguenze di questa storia: i Boten hanno rubato i piani della Morte Nera, l’imperatore non è contento di Fener e lui è quindi in cerca di vendetta e soddisfazione.
Per farlo ha bisogno di un piano nascosto, che non debba essere registrato nei piani di volo e nelle banche dati dell’Impero. Ciò che succederà non sarà riportato nella memoria di nessuno. Ma ha anche bisogno di armi e persone capaci. Ovviamente ha preso degli Stormtrooper… che mi domando come possa fidarsi, ma vabeh! Pew pew!
E per poter gestire questa operazione, Fener si avvale di una Sottotenente di nome Nanda. La storia quindi è raccontata da lei e ci mostra come vive il rapporto agli ordini del Sith. Una ragazza tenace, risoluta e decisa che però risulta ancora sensibile, per l’età e per la poca esperienza, a ciò che Fener fa pur di raggiungere il proprio scopo. Ma ha una resilienza spiccata, Nanda, tanto da adattarsi subito alla situazione.
Gli eventi ci trascinano, come ho detto, al post distruzione della Morte Nera. Fener è in cerca di chi abbia hackerato i sistemi imperiali e questo li condurrà alle rovine del pianeta di Alderaan.
In questa prima parte, c’è una scena particolare; Obi Wan parla come voce della Forza a Fener, sfidandolo quasi, o meglio sfidando la sua pazienza. E Obi Wan si lascia sfuggire che non è detto non ci siano altri Skywalker. Ma miseriaccia, non avevamo detto che i figli gli erano stati nascosti per timore dell’Imperatore eccetera?! Fortuna che questo è legends, insomma.

CINQUE GIORNI DA SITH pt2
La seconda parte inizia, più che con un flashback vero e proprio, con una corrente di ricordi, sfruttati per far meditare Fener su chi sia questo altro Skywalker. Tutto ciò non fa altro che dare una profondità diversa alla storia e al modo col quale Fener viene a sapere di suo figlio. Può essere interessante, ma ha i toni del fuorviante.
La pazzia e la follia che caratterizzano la via Oscura della Forza, come qui viene rappresentata, fanno si che Fener debba misurarsi con un atto di insubordinazione dei suoi stessi Stormtrooper. Ovviamente, perché sappiamo come vanno le cose, Fener raggiunge il suo scopo e recupera un personaggio che impareremo a conoscere meglio, o almeno lo spero, nel film Rogue One, ossia un ingegnere. Mi spiego meglio, senza voler spoilerare. Ma è un semplice collegamento  fatto guardando il trailer di Rogue One nel quale si mostra il padre della protagonista ribelle e si lascia intendere sia stato lui a progettare la Morte Nera. Il resto lo lascio a voi e alla lettura di questo fumetto.
Quando Fener è costretto a far rapporto al suo Imperatore, tutto torna secondo abitudine; tutto tranne per Nanda che resterà segnata per sempre da quest’unico incontro, durato solo cinque giorni, con Fener.

La storia è di BRIAN WOOD.
È una storia molto scorrevole, soprattutto perché accompagnata dalla narrazione della protagonista che ci introduce al suo rapporto con il delfino dell’Impero. Avrei preferito che da storie così potessero partire filoni nuovi, baciati dall’etichetta canonica, ma purtroppo così non è stato. Un vero peccato, perché sia la psicologia che gli atteggiamenti e i background dei personaggi principali del franchise vengono mantenuti e trovano nuovo vigore.

DISEGNO: di FACUNDO PERCIO. Colori di GABE ELTAEB.
Il disegno è molto moderno, rispetto ai volumi visti in precedenza. Fondali e personaggi quindi non sono su piani focali diversi, ma tutto è messo a fuoco, tranne ovviamente gli esterni per dare il senso della profondità. Molto carine le tavole in cui si riproducono le navi e i vascelli spaziali, ma soprattutto i fondali dello spazio a velocità luce. Storco dinuovo il naso per i retini, chiamiamoli così, dati agli ologrammi dell’Imperatore: sembrano righe di testo fatte con i simboli utilizzati per rappresentare le costellazioni e i codici dello Stargate.
Molto fighe le scene e le inquadrature che cercano di imitare quelle epiche del maxischermo.  Ben riuscita la personalizzazione di Nanda, una presenza fiera, decisa, in crescita personale, in linea con il parlato del personaggio e poi, c’è da dire, che Fener non sembra un paladino decaduto o un cavaliere samurai che saltella in modo ridicolo, ma ha tutto il senso del peso delle sue protesi addosso, ben piantato sul terreno. Uno dei pochi Fener fumettistici che mi sia piaciuto.  Degno di nota è l’espressività e la resa di occhi e la scelta dei colori che non lo rendono un fumetto scuro, ma ben illuminato. Le copertine sono di HUGH FLEMING e SEAN COOKE.

Insomma, in attesa del film, il 15 dicembre, questo mi è sembrato il fumetto che più si avvicina al contesto. Ma parleremo presto anche delle tavole che hanno preceduto questa storia. Però voi cosa ne pensate? Non tutto il legends è da buttare, no? Nanda è un mero strumento o avrebbe avuto più spazio in una produzione diversa? Ditemelo usando l’ashtag #Re_Censorisponde!
E se il video ti è piaciuto, fammelo sapere con un mi piace qui sotto!
Ti Ricordo che sono su FACEBOOK, TWITTER, GOOGLE PLUS, mi trovi anche su TELEGRAM, PERISCOPE E INSTAGRAM.
Non dimenticare di iscriverti al canale! Noi ci vediamo venerdì prossimo, per una nuova puntata! Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento