@Re_Censo #526 TOPOLINO 3468

TOPOLINO
3468

@Re_Censo #526 TOPOLINO 3468

Oggi parliamo del numero 3468! Iniziamo!

@Re_Censo #526 TOPOLINO 3468

Storie e Sceneggiature

Area 15 – Sipario 1° e 2° atto
Storia di: Marco Nucci
Disegni di: Libero Ermetti
Torna Area 15, con due puntate. Protagonista di questa storia doppia è il teatro con tutta la sua potente magia che si crea e si rinnova ad ogni messa in scena e, proprio come è successo in altri ambiti e passioni portate avanti dai ragazzi in questo club, la storia serve ad approfondire e a presentarci alcuni personaggi nuovi che si avvicinano ad Area 15 e che ci vengono raccontati proprio attraverso le loro passioni. Interessante in questa faccenda è il fatto che il mondo dei giovani continua a intrecciarsi al mondo degli adulti, alle difficoltà che questi vivono riferendole poi ovviamente anche alle difficoltà dei più piccolini; due facce della stessa medaglia. Ovviamente l’attenzione è tutta rivolta verso la messa in scena di un’opera teatrale e ci mostra come quindi si sviluppa, si fanno le prove e si arriva alla grande serata. L’intera faccenda è raccontata con un certo entusiasmo, riprendendo un po’ di cliché forse fin troppo noti, che nonostante tutto però ci presentano la situazione, preparandoci a ciò che deve accadere per poi caricarla di aspettative e di entusiasmi densi di emozioni. Il finale è molto esaltante e drammatico, ma è chiaro che non è un vero e proprio finale, perché qualcosa andrà ad accadere in futuro.

PippoSpot – corso di pubblicità
Storia di: Roberto Gagnor
Disegni di: Mattia Surroz
Nuovo episodio su PippoSpot che si presenta questa volta in maniera molto più dinamica delle altre, perché con questo nuovo cliente ci vengono presentati i vari reparti di uno studio pubblicitario e quindi anche i passaggi che una pubblicità deve compiere per potersi definire tale e arrivare a contatto con il pubblico. Da persona che è all’interno di questo processo creativo, non posso far altro che sorridere per quanto viene raccontato, soprattutto attraverso i luoghi comuni che in pratica, se non distruggono e affossano il disegnatore, di certo non gli rendono la vita facile. Storia veramente molto carina, coinvolgente, con un aspetto umoristico veramente incredibile.

Sopravvivi con Indiana, nel Deserto
Storia di: Marco Bosco
Disegni di: Lucio Leoni
In questo episodio di Indiana Pipps ancora una volta vediamo indicazioni e suggerimenti del personaggio, per sopravvivere questa volta nel deserto. In realtà, mi sembra che la vicenda sia veramente poco originale, perché ricordo che il deserto lo abbiamo già trattato, ma poco male perché questa volta le scenette che accompagnano le indicazioni di Indiana sono molto più comiche di quanto ricordassi, ma ho bisogno del vostro aiuto perché l’ultima scena sinceramente non l’ho capita.

Archimede e il profumo dei guai
Storia di: Gorm Transgaard
Disegni di: Marco Rota
Storia molto breve nella quale Archimede brevetta un’invenzione che esalta il sapore degli alimenti e poi fa da osservatore per testarne la validità. Questa storia mostra in parte come funzioni la scienza, osservando la reazione dei propri esperimenti e in parte anche come la gente si faccia poi facilmente influenzare e prendere la mano. Per fortuna però si arriva a un finale molto carino, che sposta l’attenzione su nasi molto più sopraffini.

Gli Urbani Paperi – Annus confusionis, quarto episodio
Storia di: Alex Bertani, Matteo Venerus
Disegni di: Emmanuele Baccinelli
L’ultima storia di questo numero è dedicata ancora una volta a Urbani Paperi che continua così a ricamare sulle gesta degli antichi romani, partendo questa volta però da un flashforward veramente molto prepotente, che si innesta sulla storia tagliando gran parte della conflitto in Levantia. Nonostante per la prima volta quindi si vada troppo rapidamente, si ritorna a vedere l’intreccio che si sta creando tra i vari personaggi e come, sotto sotto, di nascosto, gli intrighi e il doppio gioco aumenti sempre di più, tanto da mettere in pericolo personaggi principali che fino a quel momento si sono sudati ogni loro sforzo. La situazione si sta quindi ingarbugliando e infittendo, tingendosi di quel mistero che ci permette di rimanere con il fiato sospeso, in attesa di una degna conclusione.

Disegni e stile

Che dire di questa copertina? Bellissima, molto romantica, ma ciò che è interessante è il tratto che resta quello originale a matita, che rende così il tutto quasi uno studio, una bozza dal colore più approfondito e degna di nota.

-La vicenda di Area 15 non ha nulla di nuovo, per quanto riguarda il disegno, da raccontarci. La linea è molto moderna e riesce come sempre a creare dei bei volumi per i personaggi, facendoli risaltare all’interno delle vignette che sono costruite con grande semplicità e pulizia, così da caratterizzarle senza farle troppo soffocare, ricreando le ambientazioni tipiche del teatro. Proprio come in passato, alcune scene sono più potenti di altre, tanto da diventare più immersive quando occupano tutto lo spazio dello sfondo della tavola, a cui poi si applicano altre poche vignette che ci galleggiano sopra, dando così un taglio più cinematografico e coinvolgente.

-Molto carino il disegno su PippoSpot, che rompe la gabbia tradizionale per presentarci delle vignette molto più libere nella loro disposizione. Per quanto riguarda invece la costruzione delle scene, il tutto è molto più classico e semplice, soprattutto perché i personaggi sono resi con una linea alquanto presente che li separa dagli sfondi, resi con poche linee e tinte piatte, proprio per rendere il tutto molto più immediato alla lettura. In più, nelle scene in cui il cliente guarda fisso il lettore, rompono la quarta parete e aumentano ancora di più l’aspetto umoristico di questa vicenda.

Nulla di nuovo per quanto riguarda il disegno su Indiana, che torna a essere sviluppato con una linea molto più presente e meno morbida, rispetto a quanto abbiamo visto in precedenza, tornando a uno stile precedente. Ma anche questa volta le scene sono poco cariche di elementi e quindi di dettagli, che velocizzano così la lettura e il ritmo, alleggerendola soprattutto perché i testi delle indicazioni date da Indiana, quelle fuori campo, sono molto presenti in ogni vignetta e già di per sé, quindi, pesanti visivamente.

-Torniamo indietro nel tempo per quanto riguarda la vicenda di Archimede, con un disegno molto vintage. Non parliamo quindi solo della linea, molto sottile e sembra quasi disegnata da una biro, ma proprio nelle fattezze e nelle proporzioni, nell’abbigliamento. Infatti tornano cappello e camiciotto gialli e non sono gli unici elementi che ci ricordano quindi uno stile più datato, segnalato anche dall’impaginazione delle vignette e dalla loro dimensione.

-Ancora una volta, per questo episodio di Urbani Paperi, il disegno non cambia. Le vignette diventando molto più cariche di elementi e alle volte, alla semplicità si contrappone invece una gran quantità di elementi che approfondiscono l’ambientazione. Sempre col tratto pulito che contraddistingue Baccinelli, in alcune tavole le vignette scompaiono e in altre svolazzano su sfondi molto evocativi. Un leggero tratteggio dà modo di creare scene di grande intensità, soprattutto quelle al buio.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento