@Re_Censo #498 TOPOLINO 3456

TOPOLINO
3456

@Re_Censo #498 TOPOLINO 3456

Oggi parliamo del numero 3456! Iniziamo!

@Re_Censo #498 TOPOLINO 3456

Storie e Sceneggiature

Papersera News Presenta: L’Oscuro Mistero a quattro zampe
Storia di: Corrado Mastantuono
Disegni di: Corrado Mastantuono
Ancora una volta torniamo nella redazione del Papersera con una doppia puntata. Paperino e Paperoga devono investigare su una serie di sparizioni canine avvenute al parco di Paperopoli, dove sorgeva un antico castello. La prima parte inizia con un flashback dai toni oscuri e fantasiosi. Qui il bello è proprio Paperoga che viene dipinto come sempre, sulle nuvole, capace di astrazioni che lo allontanano dalla realtà, mentre nella seconda parte ha una fissazione con “tac” che ripete di continuo. La storia nel complesso è molto avvincente, trascinante e il contraltare di Paperino, più nella parte dell’investigatore, ci riporta con i piedi per terra. Peccato che nella semplicità della narrazione, il combattimento di genere più fantasy venga raccontato troppo rapidamente, col risultato di fargli perdere potenza, per poi ridonargliela nelle battute finali.

Topolino e l’anomalia concentrica, Ep. 2
Storia di: Francesco Vacca
Disegni di: Marco Mazzarello
Alla ricerca della causa che ha procurato una serie di pericolose oscillazioni e vibrazioni che stanno mettendo in pericolo la linea temporale, Uma è tornata a Topolinia da Topolino e Pippo e da loro si fa aiutare alla ricerca di questa fonte. La Spia Poeta sembra essere responsabile, ma i problemi non stanno accadendo nel presente di Topolino, quanto in quello di Uma e violare le leggi temporali è un vero problema. La faccenda prende molto spessore e il continuo rincorrersi dei personaggi è forse l’elemento debole. Per fortuna però, nel caos che si crea, tutto è strumentale ad uno scopo ben preciso, che probabilmente darà avvio ad altri eventi in futuro. Il finale è davvero appassionante.

Archimede… un’invenzione tira l’altra
Storia di: Davide Aicardi
Disegni di: Giulia Lomurno
Storia muta e breve, stavolta incentrata su Archimede che è alle prese con una sua nuova invenzione. Il genio di Paperopoli, per risolvere un problema, si barcamena nella costruzione di altre invenzioni, col risultato di trovarsi nuovamente punto e a capo, quando la soluzione l’aveva sotto gli occhi. Finestra sul suo quotidiano, molto genuina e apprezzabile, nonostante forse poco originale.

La Ciurma del Sole Nero – La Grande Astronave
Storia di: Marco Gervasio
Disegni di: Cristian Canfailla
Ritorniamo tra l’equipaggio del Sole Nero, la stazione spaziale che orbitava attorno alla Terra e che è stata sospinta lontano. A 100 giorni dall’incidente, Topolino Tomorrow e i suoi continuano a vagare nello spazio, senza però trovare modo di invertire la rotta. E se aumentano i sospetti tra alcuni di loro, altri invece sono ben affiatati e accompagnano il loro capitano su una nave gigantesca che li incrocia e potrebbe dar loro aiuto. Ancora una volta quindi, siamo avanti ad una puntata dal sapore prettamente fantascientifico, che riesce a catapultarci nel meglio della narrazione del genere, con pochi piccoli accorgimenti, che non riguardano solo ciò che contraddistingue il genere, ma anche una ferma autocritica e riflessione personale, puntata ad un miglioramento di se e degli altri.

Disegni e stile

Copertina stupenda, molto rappresentativa della vicenda del Papersera, con un taglio di luce e ombre che danno una grande drammaticità al tutto. Sottolineiamo poi che la carta è cambiata e con essa anche il metodo di stampa, in concomitanza con l’aumento del prezzo di altri 20 centesimi.

-Ancora una volta Mastantuono ci riporta nel suo Papersera, con una linea tutta sua, molto semplice e pulita, eppure riesce comunque a donarci una gran quantità di elementi e dettagli. In un primo tempo le vignette sono chiare, semplici, di lettura immediata. Persino le astrazioni di Paperoga, che divengono più giallognole nelle tinte, sono di una semplicità incredibile. I problemi arrivano nella seconda parte, soprattutto nelle scene concitate del combattimento, dove le linee aumentano, gli elementi magici sono molti e quindi diventa più difficile seguire una narrazione già di per se troppo veloce, che persino nelle vignette si avvicina a impaginazioni più americanizzanti.

-Il disegno su Uma, Topolino e Pippo non cambia rispetto alla volta precedente. I volumi dei personaggi li fanno fuoriuscire dalle vignette, prendono quasi vita e seppur nelle scene più concitate c’è una certa difficoltà nel creare il movimento tra una vignetta e l’altra, tra una scena e l’altra, questa rapidità costruisce un ritmo ancora più incalzante.

Archimede è rappresentato da una linea molto semplice che gioca poco sui suoi spessori e che, al tempo stesso, è alquanto presente in ogni suo elemento, il che crea si delle belle figure, anche se dall’aspetto più moderne e mature, ma anche scene veramente semplici e di pochi dettagli

-La Sole Nero torna e con questa storia torna anche tutto il sapore vintage dello stile visivo, non solo quindi la sua linea bella presente che appiattisce i personaggi, ingessandoli un po’ troppo, ma soprattutto nel colore, con queste campiture riempite di retini puntinati e una semplicità generale che, con poche linee ed elementi, riesce comunque a creare un contesto apprezzabile e godibilissimo, soprattutto per come le vignette sono studiate e per le scene molto descrittive.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento