@Re_Censo #462 Agents of S.H.I.E.L.D. è un grande flop?

Agents of SHIELD
è un grande flop?

Ciao a tutti e bentornati sul canale! Sono Dario e questa è Re_Censo, la videorubrica di libri, fumetti, manga, film e telefilm prodotta dal mio studio di grafica OIRAD. Se non siete ancora iscritti, potete supportare le attività del canale, cliccando qui sotto e sulla campanella a lato. Info e siti web nell’infobox!
Oggi ci immergiamo nelle ombre della Marvel! Iniziamo!

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Oggi ci buttiamo a capofitto, finalmente, nella discussione sulla serie tv Agents of S.H.I.E.L.D.”, come alcuni di voi, tra cui Il Prosdo, hanno richiesto su Instagram.
Prima di iniziare con le informazioni di base, piccola premessa: non volevo vederla, sembrava una cosa un po’ troppo infantile e pompata. Eh, diciamo che lo è stato, ma poi mi sono costretto a vederla. Vabeh, andiamo con ordine.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Agents of S.H.I.E.L.D. è stata messa in onda tra il 2013 e il 2020, ideata da Joss e Jed Whedon e Maurissa Tancharoen e prodotta da ABC Studios, Marvel Television, Mutant Enemy Productions.

Principalmente, la serie è incentrata sulle missioni di Philip J. Coulson, agente dello SHIELD che abbiamo imparato a conoscere nei film come se fosse un po’ il braccio destro di Fury nel reclutare gli eroi nel progetto Avengers. È proprio nel combattimento contro i Chitauri chiamati sulla Terra da Loki, che Coulson perde la vita.

Mentre infatti lui diventa per gli Avengers una specie di eroe-martire, motivandoli a trovare punti di intesa per formarsi realmente come gruppo coeso, questa serie tv ci mostra cosa è accaduto subito dopo, poiché le vicende seguono la sua apparente morte.
Il mistero che avvolge la sua dipartita è molto fitto e viene di certo approfondito nella narrazione di almeno due stagioni, mi pare, e diviene un po’ il fulcro di tutta la storia, trovando in questo appigli, risoluzioni, e evoluzioni nella trama.

Sostanzialmente, la vicenda di AoS scorre poi in parallelo con le azioni degli Avengers, ma molto più in maniera distaccata.
Non si incontrano mai, se non con alcuni personaggi ricorrenti, come Sif, Maria Hill, Fury stesso.
L’agenzia infatti opera sempre più nel segreto, nonostante però poi cammini in pubblico con i suoi loghi gigantografici sui loro macchinoni con la pretesa di voler passare inosservati. Spesso sono citati e raccontati alcuni eventi, come gli Accordi di Sokovia, a voler dare forse più credito e veridicità alla storia parallela dello SHIELD.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

La prima stagione, sin dall’inizio, non mi ha convinto, essendo stata presentata con una enfasi e una eccessiva leggerezza sia nella sceneggiatura, che nella costruzione e credibilità dei personaggi. Come era forse ovvio, questi si trovano in difficoltà, ma sono, guarda caso, circondati da cervelloni che in niente ci piazzano l’invenzione, uscita dal nulla, e con una tecnologia che risolve tutto e subito.

Il comportamento è molto borderline, poco credibile, sono quasi tutti stereotipati: Simmons e Fitz, due geni che si completano le frasi a vicenda, Ward il solito palestrato tenebroso e sottuttoio, May dal passato nebuloso e quindi asociale.
E il nemico di turno è la sempiterna HYDRA che nonostante l’intervento di Captain America, continua ad alzare teste ogni volta che altre cadono. E neanche dall’altro lato la caratterizzazione dei personaggi si salva, anzi tutt’altro: stereotipi, comportamenti prevedibili e ostentatamente innaturali.

Mentre si aggiungono altri personaggi, si espande anche il legendarium, se così vogliamo definirlo, di questa narrazione.
A far parte di questo sono gli artifizi tecnologici alieni o creati dallo stesso Teschio Rosso. Più interessante è invece l’introduzione degli Inumani, di cui Skye/Daisy/Quake è quello maggiormente rappresentato in quanto parte come hacker arruolata nello SHIELD e viene poi “potenziata”, suo malgrado.

Purtroppo, nella seconda stagione, gli Inumani diventano più un pretesto per raccontare il passato di Skye e dei suoi genitori, che dei poteri dei potenziati, in generale.
Per vederli più sotto i riflettori, dobbiamo aspettare la terza stagione, con Coulson che li fa arruolare da Skye, per formarne un gruppo a sostegno dello SHIELD.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Con la quarta stagione arrivano gli Accordi di Sokovia.
Coulson lascia la guida dello SHIELD a un Inumano e agli Inumani si accosta una nuova tecnologia che darà vita al Framework, un posto digitale dove vivere vite diverse dal quotidiano e nel quale, l’intelligenza artificiale Aida cerca di costruirsi un corpo umano tramite uno strumento che, alla tecnologia, unisce qualcosa di alieno e più mistico: il Darkhold, un libro dagli oscuri poteri che sembra risvegliare la mente di chi lo legge, rendendolo intelligentissimo.


Ancora avanti, si introducono i viaggi nel tempo, tramite un monolito sconosciuto simile ad uno incontrato in precedenza, che permetteva i viaggi nello spazio.
Così parte dello SHIELD si ritrova in un futuro distopico nel quale Quake ha distrutto la Terra e quel che ne è rimasto è stato assoggettato ai Kree.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Senza necessità di esplorare il percome e in che modo, il team dello SHIELD a cui ormai ci siamo affezionati viene esposto a eventi che fanno poggiare questo telefilm sempre sulla lama di un rasoio, tra il credibile e l’assurdo. E non solo perché, nonostante ci sia un riciclo di personaggi, questi e i vecchi continuino a esser rappresentati e a comportarsi in modo poco realistico e convincente, ma perché la narrazione più e più volte tende a rasentare il ridicolo, toccando eventi, temi e aspetti che per il genere (ora mistico, ora fantascientifico, ora supereroistico) si allontana, si snatura dalla sua origine.

A tratti sembra realmente una mischia francesca di cose, troppo lontane e slegate tra loro, che più volte rompono il patto con lo spettatore e sospendere l’incredulità diventa davvero pesante e scocciante.

Non ho letto nulla dai fumetti da cui le imprese dello SHIELD sono nate, però è plausibile che siano stati gestite in maniera simile le cose, sia lato personaggi che eventi.
Non so, voi li avete letti? Ditemi un po’, nei commenti qui sotto!

Ho capito che le cose stavano andando sempre più peggiorando dai tentativi di dare coerenza al viaggio nel tempo, per ritornare ad un passato/presente narrativo, quando poi tutto è andato in vacca ed è stata proposta l’idea del Multiverso, non nuova non solo per quanto già detto in Ant-Man, ma anche in Spider-Man. Concetto entusiasmante, ma si è usato uno stratagemma, quello della memoria incarcerata, che ha reso un mistero, che si è smontato solo quando ha iniziato a ledere gravemente Simmons.
In più il costante e continuo ritorno di alcuni personaggi-colonna, fondamentali, ha davvero segnato un raschiare il fondo.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Ho visto AoS in contemporanea a WandaVision, Falcon, Winter Soldier e Loki e nonostante ognuno di loro, soprattutto Falcon e Bucky siano i più carenti, gli ultimi tre prodotti non hanno avuto gli stessi problemi di AoS che non ha saputo costruire dei personaggi veri, credibili, realmente umani.

Come neanche una narrazione chiara, ma anzi piena di enfasi, di comportamenti borderline, sopra le righe, troppo fanatici ed entusiastici, riproponendo poi, sotto aspetti diversi, sempre lo stesso nemico, ma via via sempre meno realistico, meno dignitoso, come lo è l’HYDRA sfruttata dai Chronicom rispetto a quella di Teschio Rosso e Whitehall.

Ovviamente non si può non simpatizzare per alcuni di loro, per il passato sofferto di Skye, come per la relazione amorosa tanto travagliata di Mack e YoYo o quella che trova una risoluzione (entusiasmante) solo sul finale tra Fitz e Simmons, il che la dice lunga soprattutto perché eravamo più curiosi di sapere come sarebbe nato il nipote senza prima avere una figlia.
Decisamente noiosa quella tra Coulson e May, ma più matura sicuramente, anche se tra il sosia e il replicante, hanno anche sin troppo esagerato con queste finte morti.

Un vero peccato per gli Inumani, che non sono stati poi tanto approfonditi e di cui si lascia intendere che, almeno così sembra, nei fumetti sia proprio Daisy a capo del gruppo e non Coulson o Mack.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Con le ultime due stagioni quindi si vede l’avviamento ad una conclusione affrettata, piena di elementi, cose, progetti, tutto buttato dentro al calderone e riscaldati come la solita minestra, priva di fantasia, e riprova di questo sono i loghi e le intro diverse, di puntata in puntata, poco originali e molto ripetitivi.
Ma il legame emotivo è comunque assicurato e gli effetti sorpresa, i colpi di scena, meritano e commuovono.

Insomma, mi sarei aspettato forse un po’ più di rigidità e coerenza, di sostanza.
Non è un brutto prodotto. Sin dall’inizio ho pensato che forse è stato pensato per un pubblico molto più giovane di me, diciamo sui 12/15 anni e in quel caso, l’avessi visto a quell’età, ne sarei stato folgorato. Ma col doppio degli anni, molte cose si notano di più e credere a tutto, condito nel modo in cui abbiamo visto, è chiedere troppo allo spettatore.
Non che il film dell’MCU siano tutta ‘sta credibilità e coerenza. Ma almeno, per i tempi delle pellicole, ci si prendeva il giusto tempo e spazio per trovare soluzioni, tecnologiche e non.

@Re_Censo #462 Agents of SHIELD è un grande flop?

Vabeh!
Mi fermo qui che forse è meglio.
Mi piacerebbe avere un vostro riscontro nei commenti qui sotto, per analizzare meglio gli elementi, magari da chi ha anche letto qualcosa dei fumetti, così da avere un’infarinatura migliore.
Commentate anche e soprattutto se non la pensate come me, non fatevi problemi, il confronto civile e educato è sempre ben accetto!
Quindi vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate!

E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Ditemi cosa ne pensate, cosa vi è piaciuto, se un po’ di fierezza vi è nata dentro, nel vederci rappresentati in un film Disney con una dose così forte di messaggi o se vi aspettavate qualcosa di diverso o speravate in qualcosa di diverso per i personaggi. E non dimenticate di farmi sapere che messaggio avete ricevuto da questa storia!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento