@Re_Censo #434 TOPOLINO 3418

TOPOLINO
3418

@Re_Censo #434 TOPOLINO 3418

Oggi parliamo del numero 3418! Iniziamo!

@Re_Censo #434 TOPOLINO 3418

Storie e Sceneggiature

Zio Paperone e la ventriquattrore di Paperopoli – Ep.3
Storia di: Alessandro Sisti
Disegni di: Mario Ferracina
L’ultima puntata sulla gara sull’autostrada di Paperopoli si tinge di mistero e di magia, quando scopriamo che la gara stessa si è spostata in un universo parallelo. La narrazione ha un ritmo veramente incalzante e con l’introduzione di altri personaggi, riesce a dare un dinamismo e una freschezza nuovi, senza i quali si rischiava di appiattire la storia, che è uscita veramente incredibile e inaspettata e mi ha fatto molto apprezzare la vicenda.

Minni Prêt-à-porter – Splendide in piscina
Storia di: Valentina Camerini
Disegni di: Marco Mazzarello
Nuovo episodio sulla carriera da stiliste di Minnie e Betty, che vengono ingaggiate da una famosa nuotatrice come sue sponsor, ma il passato di Betty torna a galla. La narrazione acquisisce un mistero che però non riesce a essere giocato per bene, ma che serve come gancio per la storia successiva, presentandoci una serie di personaggi e fatti del suo passato che tornano prepotentemente, approfondendo il personaggio e la crescita avuta nel tempo. Una svolta forse poco originale, ma effettivamente ben riuscita.

Il viaggio del Dollaro d’argento – Quarto episodio: tappa nella giungla
Storia di: Gabriele Panini
Disegni di: Alessandro Gottardo
Altra storia breve, quasi lampo, nella quale ancora una volta inseguiamo il destino del dollaro d’argento, che questa volta arriva in Amazzonia e incrocia Indiana Pipps. Ancora non riesce a tornare sulla via di casa, ma con questo personaggio la storia è molto divertente e, come al solito, apre e chiude una piccola finestra per raccontarsi, indirettamente, attraverso chi incontra.

Rockerduck e lo scontento miliardario
Storia di: Pier Giuseppe Giunta
Disegni di: Lucio Leoni
Questa storia sottolinea lo strano rapporto che c’è tra Paperone e Rockerduck, il quale, per uscire negli affari e superare il vecchio riccastro, inizia ad avvalersi di uno strumento tecnologico, sbaragliando così la concorrenza. Purtroppo, una vita senza sfide all’altezza delle aspettative dei dei ricchi inizia a pesare su di loro e rischia di rovinare entrambe le carriere. Una storia che, forse arrivati a un certo punto, si sapeva già dove andava a parare ma comunque molto interessante e divertente da poter seguire fino all’ultimo, quasi fosse una rincorsa alla riscoperta dei due personaggi.

Paperino e la locanda del quadrifoglio
Storia di: Carlo Panaro
Disegni di: Valerio Held
In quest’ultimo episodio, vediamo come Paperino sia costretto dallo zio a occuparsi di un suo albergo che sta andando a rotoli, ma allo stesso tempo è costretto anche a fare da schiavo a Gastone la cui fortuna è un elemento indispensabile per la ripresa dell’attività. Anche se ovviamente controvoglia, Paperino inizia a dare il meglio di sé e i risultati non tardano ad arrivare. Storia molto semplice con nulla a pretendere, se non una grande carica di positività che viene trasmessa dal personaggio principale e che coinvolge il lettore fino alla fine della storia.

Disegni e stile

Copertina molto estiva, inquadratura dinamica, fresca, ma la resa di Topolino non gli da giustizia e questo verde evidenziatore è disturbante.

– Il disegno della gara di Paperopoli non è diverso da quello visto in precedenza, con questa linea molto dinamica nello spessore e nel nelle fattezze dei personaggi, che mantengono le proporzioni classiche e sono rappresentati con una freschezza nuova e moderna. Nonostante l’assenza delle ombre, che fanno apparire quindi i personaggi svolazzanti sulle scene, il disegno mi è piaciuto veramente tanto, perché alla confusione della gara si giunge un trucco di magia che riesce a dare così più coerenza a tutto il racconto per immagini.

– Anche in questo caso nel Prêt-à-porter le cose non sembrano essere diverse rispetto agli episodi passati. Linea moderna, morbida ma decisa e pulita e soprattutto nella seconda parte, le inquadrature sono molto più dinamiche nella loro semplicità e caricate di tratteggi che quindi approfondiscono e danno più tridimensionalità e tensione alle scene. Anche i personaggi, come gli ambienti, hanno un sapore più fashion e modaiolo e i personaggi aggiuntivi sono talmente tanto ben caratterizzati da risultare molto credibili.

– Il disegno del viaggio del dollaro d’argento ha una linea veramente molto presente, tanto presente da far sembrare il disegno quasi claustrofobico. Le scene respirano poco, per la quantità di dettagli presenti, con uno spessore che non varia e quindi appiattisce tutto, dando quel senso di poco respiro alle scene.

-Il disegno sulla sfida dei due ricchi di Paperopoli ha una linea alquanto presente, ma allo stesso tempo non appesantisce le immagini e riesce, assottigliandosi sugli sfondi, a rendere ben leggibile ogni scena e soprattutto a sottolineare e particolareggiare le espressioni dei personaggi protagonisti. Un disegno veramente genuino.

-Rispetto alla puntata precedente, questa ha un disegno ancora più classico con delle proporzioni un po’ più quadrate e i becchi più pronunciati. Allo stesso modo però, la linea non è ingombrante, riesce a inquadrare e delineare bene i personaggi e a non fare appesantire le ambientazioni di sfondo, che nella loro semplicità sono molto descrittive.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento