@Re_Censo #422 TOPOLINO 3413

TOPOLINO
3413

@Re_Censo #422 TOPOLINO 3413

Oggi parliamo del numero 3413! Iniziamo!

@Re_Censo #422 TOPOLINO 3413

Storie e Sceneggiature

Area-15 la combo perfetta 1
Storia di: Claudio Sciarrone
Disegni di: Claudio Sciarrone
Il primo episodio della nuova serie su Area-15 parte prepotentemente verso l’idea che ci ha dato di se già dalle sue preview. Paperon De Paperoni, pur di non chiudere il dipartimento dei videogiochi, decide di affidarsi al suo nipote Quo per svecchiare e rinnovare la nuova console. La storia è uno specchio, ovviamente semplicistico, di quello che le aziende ultimamente stanno facendo, grazie ai videogamer e agli influencer, coinvolgendoli nella fase di sviluppo e di promozione dei loro prodotti, ma ciò che mi disturba particolarmente è i disegno ma lo vediamo dopo.

Zio Paperone e la scoperta di Paititi
Storia di: Vito Stabile
Disegni di: Alessandro Perina
Questa nuova avventura di Paperone sembra promettere un viaggio stile Indiana Jones. Obbligando Paperino a seguirlo in questa ricerca della città d’oro, in realtà iniziamo a respirare l’atmosfera tipica del Klondike e soprattutto della sua giovinezza, anche se ovviamente è solo un sentore. La storia prosegue con una certa velocità e soprattutto semplicità, che ci fa godere la vicenda per quella che è, sottolineando ancora una volta che non sono solo i soldi a interessare il ricco papero.

Topolino le Origini – Le nebbie del porto
Storia di: Giorgio Fontana
Disegni di: Carlo Limido
Questa volta, nel viaggio indietro nel tempo alla scoperta delle origini di Topolino, lo vediamo ancora una volta impegnato all’Eco di Topolinia in cerca di uno scoop che dia una smossa alla sua carriera. Entra così in un territorio nuovo e si fa aiutare dal nuovo conosciuto Gancio. Anche in questo caso, la vicenda corre molto rapidamente e in realtà non si capisce come si arriva a quel tipo di conclusione, ma leggendo questa storia, si ha come la sensazione di tornare un po’ indietro nel tempo, a storie più semplici, anche se non ci riesce del tutto.

Miao – Cronache feline, cosa sognano i gatti?
Storia di: Roberto Gagnor
Disegni di: Enrico Faccini
Questa piccola e breve avventura vede come protagonista il gatto Malachia. L’avventura lo vede praticamente fare il gatto per tutto il giorno, dormendo in posti diversi e mostrandoci anche quali siano i suoi sogni e il modo con il quale cambia in ogni sogno non fa altro che caratterizzarlo ancora di più, rendendo la storia interessante e immersiva.

Mickey X – Mestieri impossibili, Il Maestro
Storia di: Augusto Macchetto
Disegni di: Emmanuele Baccinelli
Pipwolf in questa brevissima storia ci presenta il suo nuovo mestiere, che è quello dell’insegnante. Peccato però che insegna in una scuola di piccoli mostri e la vicenda sia alquanto breve. Nonostante ciò, ci vengono presentati rapidamente i giovani studenti e ovviamente anche le particolari lezioni che questo supplente impartisce ai giovani. Purtroppo la storia è veramente molto breve, per cui in realtà non c’è granché da dire; apre una finestra e la richiude subito.

Mi chiamo Paperinik, prologo
Storia di: Marco Gervasio
Disegni di: Davide Cesarello
Torna Paperinik e lo fa con una nuova storia che qui viene semplicemente presentata. La vicenda si apre come nella miglior tradizione per Paperinik, ma poi tutto sembra dipingerlo al contrario di quello che è. L’apparizione di un mister Dukan, che ben conosciamo, mette tutto in prospettiva. Come ho detto, è una semplice preview, per cui staremo a vedere, ma il ritorno di Dukan chiarisce molto bene a cosa stiamo per andare incontro.

Topolino e i collaudi col rischio
Storia di: Pat & Carol Mc Greal
Disegni di: Fabrizio Petrossi
L’ultima storia è dedicata a Topolino, che ancora una volta collauda i prototipi del Dottor Static. La storia proviene dall’America e ha tutto il sentore di una vicenda molto vintage, non solo per come è raccontata, ma anche per il ritmo che ha e soprattutto per la semplicità con la quale i problemi vengono risolti. Un modo di raccontare veramente sbrigativo, ma che mantiene comunque un suo certo fascino.

Disegni e stile

Copertina molto emblematica, che racconta perfettamente il titolo di Area-15, ossia connubio perfetto: il mondo dei giovani, la sfida dei più anziani, con una resa forse ancora più bella che nel fumetto di cui si ispira.

-Il disegno di Area-15 è completamente diverso rispetto a quanto abbiamo visto fino a questo momento, perché le proporzioni così armoniose viste in passato, sembrano scomparire per far posto a fisionomie più deformanti e soprattutto, che snaturano tanto i personaggi, aumentando la forma dei becchi e mettendoli in posizioni anatomiche quasi irreali, spaziando così in uno stile decisamente moderno, ma che però perde quella freschezza e bellezza vista con Foglie Rosse e che mi dispiace molto perdere, perché, inquadrature e disposizione delle vignette, invece meritano.

-Disegno decisamente molto più classico rispetto al precedente, quello di Paperone è uno stile che ci riporta indietro nel tempo, con queste vignette piccoline, cariche di elementi e di dettagli. La linea è presente con questi becchi alquanto pronunciati, ma nonostante questo riesce a non occupare e appesantire le immagini, ma anzi a dare il giusto volume sia ai personaggi che agli scenari.

-Il disegno di Topolino le origini non ha nulla di diverso rispetto a quello della puntata precedente, con una linea molto moderna che però stravede sia le proporzioni che le fattezze e le fisionomie di Topolino. A guadagnarne invece sono le scene con delle inquadrature più moderne, mentre il tratteggio che le caratterizza è quell’elemento che ci porta più indietro nel tempo.

-Il disegno di Malachia è molto carino, perché finalmente torna Faccini che ci propone questa sua linea molto moderna e soprattutto personalizzata, ancora più tondeggiante rispetto alla linea tradizionale della Disney, che non disdegna elementi grafici e segni come macchie di china e tratteggi che lo pongono sempre a metà tra una raffigurazione vintage e una più moderna.

-Per Pipwolf, come abbiamo già visto in passato, il disegno è molto particolare, perché ogni scena è bella piena di dettagli e di elementi. La linea di contorno è veramente molto presente, ma riesce a mitigare man mano che ci allontaniamo dai primi piani e così riesce comunque a farsi leggere all’interno della narrazione visiva, senza far apparire così i personaggi come degli sticker. Anzi riesce a caratterizzarli in maniera molto originale, peccato però che la storia è veramente troppo breve.

-Il ritorno di Paperinik è segnato da un disegno che questa volta non è di Gervasio, ma di Cesarello, che quindi ha una linea più classicheggiante, ma nonostante questo, vuoi per le impaginazioni delle vignette nelle tavole o per la costruzione delle scene, si allontana decisamente dal Paperinik che siamo abituati a vedere ultimamente, ma, nonostante questo, è interessante proprio perché ci dà una visione diversa dello stesso personaggio.

-L’ultima storia di Topolino, ha un disegno che non mi capitava da veramente tanto tempo di poter vedere, ed è un disegno con una linea molto classica, con una impaginazione molto vintage, così come la storia. Le figure sono particolari, perché ricordano veramente qualcosa d’altri tempi, considerando anche il fatto che il volto di Topolino è forse quello in parte più fedele e poi torna a essere rosa anziché bianco. La colorazione di questo fumetto è forse il suo punto di forza, perché riesce a sottolineare i volumi che già la linea accenna.

Vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi cosa ne pensate! E se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14 e ogni venerdì alle 16, due nuove puntate!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

5 1 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x