@Re_Censo #334 TOPOLINO 3364

TOPOLINO
3364

@Re_Censo #334 TOPOLINO 3364

Oggi parliamo del numero 3364! Iniziamo!

@Re_Censo #334 TOPOLINO 3364

Zio Paperone e il Giro da Capogiro, ep.1
Storia di: Bruno Enna
Disegni di: Marco Mazzarello
Paperone, Paperino, Qui, Quo e Qua sono raggiunti da Paperoga e Battista, pronti, all’incirca, ad essere sfruttati da Paperone. La storia si presenta sotto forma di intervista, con la quale i giovani paperotti ci fanno fare un flashback e raccontano l’accaduto e facendoci così capire come Paperino sia finito a gareggiare nel Giro d’Italia.
Il ritmo della narrazione è stupefacente, tranquillo, ben cadenzato, non lascia nulla al caso.
E il disegno è semplicemente stupendo: linee morbide, modulari, che si alternano ad altre più spesse e marcate, aiutando l’alternarsi dei piani, forse semplificando in alcune vignette, che risultano così minimali. La colorazione a tinte piatte aiuta a scandire l’investigazione dell’occhio, esaltando al tempo stesso gli spazi e i volumi.

Newton Pitagorico e il Problema delle Fette imburrate
Storia di: Marco Nucci
Disegni di: Stefano Intini
Degno nipote di Archimede, Newton cerca di sfidarlo in gran segreto, per superarlo con una delle sue invenzioni. Questa volta, focus dei suoi esperimenti, è l’annoso problema delle fette di pane che cadono sempre sul lato farcito, incappando negli stessi problemi di Archimede. In suo aiuto accorrono Qui, Quo, Qua, giungendo ad una soluzione che sembra un po’ affrettata, ma divertente.
Il disegno è particolare. Molto filiforme, quasi affilato, non solo nelle costruzioni dei personaggi, che così risultano deformati, ma anche nel tracciare le linee. Il che rende le vignette stracariche di dettagli, elementi e sono anche le vignette in se, molto larghe, poi molto strette, a rinchiudere in maniera claustrofobica le scene.

Le GM in Operazione Alaska, ep.3
Storia di: Federico Rossi Edrighi
Disegni di: Francesco D’Ippolito
Finalmente si entra nel merito della vicenda! Le GM incontrano per la prima volta, nel loro viaggio in Alaska, il Bamballocco e si organizzano per mettere a punto un campo base e nel frattempo iniziano ad esplorare la zona in cerca del magnate Mike Perry e dei suoi loschi piani. Come è giusto che sia, la tematica è quella del gruppo, della leadership che qui viene comunicata in modo genuino e interessante, con un ritmo incalzante.
Ovviamente anche il disegno è interessante da vedere e mantiene tutte le premesse fatte sinora: linea morbida, modulare, scene pulite, semplici e allo stesso tempo piene di dettagli, sono costruite in modo molto moderno e dinamico, quasi più cinematografiche.

Pippo, Blog&Tales, divergenza di opinioni
Storia di: Gabriele Panini
Disegni di: Maurizio Amendola
Storia assai breve e quasi sconclusionata. Pippo si cimenta nella pubblicazione a puntate, sul suo blog, di un racconto e incappa nel grande problema di uno scrittore moderno: accontentare il suo pubblico, finendo col fare quello che vuole il lettore. Storia che vuole essere metanarrativa, ma che è troppo breve per poter affrontare come si deve l’argomento.
Peccato per il disegno, classico nelle proporzioni e seppur il salto di scena in scena spezza la continuità di lettura, è comunque godibile per quel poco che viene mostrato.

I Corti di Paperino – Pane e marmellata
Storia di: Vito Stabile
Disegni di: Libero Ermetti
Storia muta, ma chiarissima e rumorosissima! Troviamo un Paperino classico, spettacolare, che ritorna a mostrarci come la sua poca pazienza non riesca a tenere duro fino alla fine, momento nel quale i suoi sforzi culminano nel successo… ma Paperino è poi troppo lontano.
Non essendoci parole, la forza del disegno è tutta lì, incredibile, trascinante. Con uno stile di certo più moderno, sia nella linea che nell’impostazione delle scene, Paperino è esaltato in tutta la sua sfortuna, pazzia, rabbia e ingenuità. Un vero capolavoro.

Topolino e il club di Mezzanotte
Storia di: Sisto Nigro
Disegni di: Marco Mazzarello
Topolino e Minnie si ritrovano a dover aiutare l’Interpool, vivendo una vacanza da ricconi sotto copertura, per sventare la vendita illegale di un quadro importantissimo. Tolta la comicità semplice scaturita da Minnie, la storia è molto interessante, ha un ritmo incalzante che però poi, di punto in bianco, prende troppa velocità e si esaurisce nel rovinare tutta la tensione e il mistero, tagliando corto per arrivare sul finale.
Anche il disegno è particolare. Un misto tra moderno e classico. Classico nelle proporzioni dei personaggi e nella resa delle loro espressioni, ma moderno a causa delle linee di contorno molto pronunciate e che staccano con gli sfondi, costruendo così scene alle volte molto flat, asettiche.

TOP&FLOP!

Ho pensieri contrastanti riguardo questo numero del Topolino.
Trovo spettacolare però il modo col quale I Corti di Paperino ci riportano alla vera natura del personaggio e ce lo mostrano in tutto il suo splendore con un disegno che ci fa dimenticare che la storia è muta, perché parla da se!
Abbiamo poi un’alternanza costante di stili e di disegni, soprattutto riscontrabile nel leggere il primo episodio di Zio Paperone e il Giro da Capogiro e il terzo delle GM, separati dalla storia di Newton Pitagorico, uno stile che trovo molto lontano dalla rosa Disney cui sono affezionato, decisamente troppo moderno, che ammicca ad un target a me lontano.

Non voglio dire altro, preferisco siate voi a pronunciarvi! Ditemi il vostro parere su questo numero del Topolino nei commenti qui sotto e se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ringrazio per la visualizzazione e aver passato del tempo assieme!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare un nuovo Topolino e a volare nel mondo della fantasia Disney!

Re_Censo

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate me!