@Re_Censo #268 TOPOLINO 3330

TOPOLINO
3330

Oggi parliamo del numero 3330! Iniziamo!

Qui, Quo, Qua in … tre paperi in gioco – Gioco di squadra – ep. 4
Storia di: Bruno Enna
Disegni di: Alessandro Perina
Arriviamo così alla finale tanto attesa tra i Pulcini e i Leoncini di via dei Platani, quindi Qui contro Quo. Scopro anche che Qua suonerà con la sua band all’inizio della partita ed è chiaro ormai che le cose si sono già giocate nel numero precedente, perché tutto fila in modo organico e ordinato verso il finale.
La sceneggiatura sfrutta un piccolo inganno, facilissimo da intuire, che facilita così il tutto, senza però far scadere la bellezza di ogni personaggio, condendo ogni scena nel dettaglio, proprio come fa il disegno che torna ad essere firmato dalla penna originaria. Linee morbide, tonde, classiche che costruiscono così dinamismo sia nei personaggi che nelle loro posizioni nello spazio.

Paperin Sanspeur e l’unicorno d’alabrastro
Storia di: Carlo Panaro
Disegni di: Alessia Martusciello
Siamo nella Parigi di Re Luigi XIV, il Re Sole, e il Cavaliere Paperin  Sanspeur è come al solito in fuga dai suoi creditori. Senza un soldo, arriva a pagare con la propria firma pur di non accettare ricompense che possano macchiare il codice del buon cavaliere. In questa rievocazione storica non potevano mancare i brutti ceffi e ladruncoli che si frappongono nella missione affidata dallo zio Paperonne a Paperin, traghettando in questa storia anche la tipica diatriba tra Paperonne e Rockerduque.
Storia interessante, narrata con una calma e una dovizia di dettagli che camminano sulle loro gambe senza alcun problema. Delizioso è il disegno, particolareggiato in modo semplice e fine sia nel vestiario che negli arredamenti.

Orazio e il cugino degenere
Storia di: Marco Bosco
Disegni di: Michele Mazzon
Spostiamo la nostra attenzione su Orazio e la sua famiglia. L’aggiusta tutto di Topolinia riceve una visita da un suo cugino combinaguai, di cui in realtà conosce solo i disastri che combina. Supportato da Topolino, Orazio accoglie il cugino e fa di tutto pur di non fargli toccare nulla altrimenti ne va del suo lavoro.
Anche in questo caso, entrano in gioco altri personaggi e in questa coralità, si approfondisce la trama, creando quella difficoltà e al tempo stesso l’ironia che condurrà ad un illuminante finale a sorpresa.
Il disegno, tolti i colori scelti per il cugino di Orazio, è classico, bello, semplice e al tempo stesso carico di particolari.

YOUNG DONALD DUCK – Lo spettacolo deve continuare – ep. 7
Storia di: Francesco Artibani
Disegni di: Marco Mazzarello
Colori di: Edizioni BD
Non ci discostiamo molto dallo stile di disegno del numero 3328 e con queste linee così spesse e marcate, i colori molto presenti a tinte piatte e sfumati, non ci allontaniamo neanche dalla tipologia del racconto. Young Donald e i suoi amici devono esibirsi in uno spettacolo teatrale, le parti sono state distribuite, ma Young Donald inizia a essere fin troppo fanatico e calato nel personaggio ma forse forse, sotto sotto, ha il suo perché.
Storiella senza sapore, ma continuo a dire che sono fuori target.

Paperinik e il capitolo realistico
Storia di: Giorgio Figus
Disegni di: Francesco D’Ippolito
Un famoso scrittore ha il famoso blocco dello scrittore e neanche più il suo ingegnoso e strambo modo col quale dare il via ad una storia sembra funzionare, finché il suo agente non gli suggerisce di farsi aiutare da Paperinik, a modo suo, ovviamente. Paperino riceve delle minacce e deve così vestire la maschera e il mantello per capirne di più.
La storia è molto particolare, interessante, ben intrecciata, anche se nello sviluppo trova un modo troppo semplice per giungere alla conclusione.
Il disegno è invece particolarissimo. Inizialmente le linee dure di contorno, così nere e doppie, lo rendono un disegno troppo digitale, poco classico disneyano, finché non incontriamo la silhouette di Paperinik e la linea inizia a modularsi. Non torna ad essere classica, ma è meno pesante. Un disegno che mi lascia incuriosito e interdetto.

TOP&FLOP!

Purtroppo anche questa volta le Poste non mi hanno fatto avere un numero, il 3329. Ho fatto reclamo, staremo a vedere.
Questa settimana è interessante vedere invece che la qualità sale e ce ne rendiamo conto usando la storia di YOUNG DONALD  come metro di giudizio.
Bella le storia che concludono il percorso di Qui, Quo, Qua, anche se il target non è pensato per me, funziona sicuramente meglio di YOUNG DONALD. Molto avvincente e carina la rievocazione storica di Paperin Sanspeur e l’unicorno d’alabrastro, così come l’ultima con Paperinik e il capitolo realistico.
Sul lato dei disegni, ovviamente continuo a rimanere interdetto proprio per il risultato di Paperinik e il capitolo realistico, che non posso elogiare ne disdegnare, semplicemente mi attrae positivamente. E seppur ci troviamo tra le mani un numero interessante, il disegno più carino è proprio Paperin Sanspeur e l’unicorno d’alabrastro, mentre quello che meno mi è piaciuto, ovviamente va in coppia con la sceneggiatura, è YOUNG DONALD.

Adesso quindi tocca a voi! Ditemi un po’ voi cosa ne pensate, vi aspetto nei commenti qui sotto e se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare un nuovo Topolino e a volare nel mondo della fantasia Disney!

Re_Censo

Precedente @Re_Censo #266 TOPOLINO 3328 Successivo @Re_Censo #269 Disincanto | Stagione 1 - parte 2

Lascia un commento