@Re_Censo #266 TOPOLINO 3328

TOPOLINO
3328

Oggi parliamo del numero 3328! Iniziamo!

Qui, Quo, Qua in … tre paperi in gioco – Chi vince perde – ep. 2
Storia di: Bruno Enna
Disegni di: Alessandro Perina
A nulla sono valsi i tentativi di Paperino di far fare pace ai tre nipotini, così i tre si sono separati. Questo episodio si concentra su Quo e sui suoi allenamenti nella squadra rivale rispetto a quella fondata da Paperino. Lo zio di Anacardo, Anacleto, inizia a giocare sporco, sfruttando la tecnologia e l’intelligenza artificiale per allenare al meglio la squadra, in realtà distruggendo lo spirito di squadra e le amicizie che vi sono tra i giocatori.
Storia molto dinamica, così come l’impaginazione delle vignette, un po’ meno sulle inquadrature che non raccontano quasi nulla dell’azione di gioco ma riescono comunque a darne un’idea. Peccato per la solita sforbiciata che taglia e fa svelare subito gli altarini, giungendo alla fine dell’episodio, perché il disegno merita, come il precedente, mantenendo un interessante stile classico, aiutato da una linea molto chiara e pulita.

Qui, Quo, Qua in … tre paperi in gioco – è nata una stella – ep. 3
Storia di: Bruno Enna
Disegni di: Marco Mazzarello
Nel terzo episodio, protagonista è invece Qua che ha intenzione di fondare una band musicale. Si apre un piccolo teatrino sul quotidiano della vita scolastica di Qua e di come sia difficile esser preso sul serio. Ma nonostante le difficoltà, il gruppo si forma e addirittura, sbugiardando i bulli e quasi redimendoli, la band arriva ad esser contattata da un produttore.
Storia più lenta e posata della precedente, ma coinvolgente alla stessa maniera. Se lo sceneggiatore resta lo stesso, cambia il disegnatore, ma rimane forte la continuità di stile, questa volta aiutata da un tratteggio interessante che aiuta a sottolineare la drammaticità di alcune scene e a sottolineare la plasticità degli ambienti.

Zio Paperone e la voragine degli Allegrones
Storia di: Augusto Macchetto
Disegni di: Michele Mazzon
Storia molto poco originale, perché sfrutta un trucchetto narrativo già visto e rivisto. Paperone, annoiato a morte, decide, aiutato da Battista, di partire per una nuova avventura. Reclutati Qui, Quo, Qua e un recalcitrante Paperino, si dirigono verso la loro nuova meta; un popolo, gli Allegrones, conosciuti per la loro allegria e la capacità di sfruttare una voragine incredibilmente piena di tesori. A guidarli, strato dopo strato, sono le conoscenze dei nipotini, ma a seguirli è il suo più bieco rivale.
La storia è un po’ frettolosa, soprattutto nella ricerca della voragine, ma ha una conclusione divertentissima, seppur appunto poco originale. Ad essere godurioso è il disegno, classicissimo non solo nel tratto, ma nei tratteggi e nella colorazione a forte contrasto, sia per gli ambienti al buio, che per quelli più luminosi, e deliziose sono le espressioni dei personaggi.

YOUNG DONALD DUCK – Squadra che vince… – ep. 5
Soggetto di: Francesco Artibani & Stefano Ambrosio e Alessandro Ferrari
Storia di: Alessandro Ferrari
Disegno di: Marco Mazzarello

Colori di: Edizioni BD
Stavolta il giovane Paperino è meno malevolo e viscido nelle espressioni e deve trovare uno sport a cui dedicarsi o sarà espulso della scuola. Sembra quasi una piccola pausa sia rispetto la sceneggiatura che rispetto il disegno, perché la storia è più pacata, riposante, seguiamo i tentativi fallimentari, ovviamente, di Paperino che non ha voglia di far nulla, risolvendo poi la cosa col suo solito modo, pasticciando.
E sul lato del disegno c’è un netto distacco con lo stile della puntata scorsa, perché le linee di contorno si fanno molto più nette, il disegno è quasi digitale e per di più sembra vedere un Paperino più giovane ancora rispetto a Young Donald, stilisticamente più vicino a Paperotto.

Topolino Colpevole!
Storia di: Valentina Camerini
Disegni di: Giampaolo Soldati
Topolino è accusato di aver rubato un gioiello dalla casa del suo amico che lo ha ospitato, assieme ad altri amici, per una festa. Siamo nel 1912 e sembra esser catapultati in un romanzo giallo. Una festa, tanti ospiti, un gioiello prezioso, invidia, confusione, perdita di memoria e un capro espiatorio da usare per svignarsela indisturbato.
Interessante, più che la risoluzione e conclusione, è la parte relativa all’indagine, perché ogni ospite ricostruisce un pezzo del puzzle. Molto interessanti e d’effetto sono le inquadrature, che sottolineano la drammaticità della scena e lo stato d’animo del protagonista.

TOP&FLOP!

Purtroppo abbiamo tre  storie che sforbiciano troppo rapidamente per giungere alla conclusione, parlo di Qui, Quo, Qua in … tre paperi in gioco – Chi vince perde – ep. 2, Zio Paperone e la voragine degli Allegrones e Topolino Colpevole!, questa però più godibile delle altre.
Quella che più di tutte mi è piaciuta, forse per i toni e il genere, è proprio l’ultima, ma in realtà nessuna sarebbe da premiare in questo numero; buone le premesse, scarsi le evoluzioni e i risultati.
Per nostra fortuna, i disegni si salvano e persino YOUNG DONALD cambia dinuovo stile. Certo non lo premio in alcun modo, risultando troppo digitale, linee di contorno troppo spesse e piattezza generale, ma devo dire che il resto degli episodi sono splendidi da guardare, soprattutto lo stile più classico di Zio Paperone e la voragine degli Allegrones, più che Topolino Colpevole!, meritano davvero molto!

Quindi, ditemi un po’ voi cosa ne pensate, vi aspetto nei commenti qui sotto e se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare un nuovo Topolino e a volare nel mondo della fantasia Disney!

Re_Censo

Precedente @Re_Censo #265 Stranger Things | Stagione 3 Successivo @Re_Censo #268 TOPOLINO 3330