@Re_Censo #264 TOPOLINO 3327

TOPOLINO
3327

Oggi parliamo del numero 3327! Iniziamo!

Qui, Quo, Qua in … tre paperi in gioco – tre per uno – ep. 1
Storia di: Bruno Enna
Disegni di: Alessandro Perina
Una nuova avventura parte per Qui, Quo, Qua che entrano così in una nuova fase quasi preasolescenziale, nella quale a impazzire dietro i loro cambiamenti è il povero Paperino che non sa darsi pace. Alla fine, ogni suo tentativo si trasforma nel motivo per il quale i tre, alla fine della storia, danno il via al proprio cambiamento.
Un prologo divertente, affiatato e molto ben riuscito. Staremo a vedere in futuro, anche perché il disegno è molto interessante, classico, pulito, inquadrature interessanti.

Zio Paperone e il computer a Q-Q
Storia di: Alessandro Sisti
Disegni di: Ettore Gula
Volete sapere il segreto dietro ogni occasione colta al volo da zio Paperone? Semplicemente una mente geniale, ma artificiale. Un computer quantistico che prevede il futuro e suggerisce come comportarsi. Un gingillo della tecnologia che sia Paperino che la Banda Bassotti vorrebbero per se, ma dietro ogni mente digitale c’è sempre il cervello umano… o papero che dir si voglia.
Storia davvero molto carina, con un bel ritmo, coinvolgente e dal disegno molto interessante, nel quale persino le tute anti polvere non appiattiscono i personaggi, armonizzandoli con gli sfondi.

YOUNG DONALD DUCK – Il re delle onde – ep. 4
Soggetto di: Francesco Artibani e Stefano Ambrosio
Storia di: Alessandro Ferrari e Stefano Ambrosio
Disegni di: Francesco D’Ippolito

Colori di: Edizioni BD
Le belle notizie per questo fumetto finiscono qui.
Si, perché questa nuova serie di storie non mi riesce a piacere. Qui gli adolescenti Paperino e Topolino, in vacanza con la scuola, cercano di conquistare Minnie e Paperina. Il problema non è la vicenda in se, comunque troppo frettolosa e vuota, quanto lo stile di disegno e soprattutto gli atteggiamenti e le espressioni da pervertito di Paperino. Completamente fuori dal personaggio e per niente coerente con il Paperotto che era e il Papero che sarà.
Anche se le linee risultano campiture piatte, riescono però a dare volume ai personaggi. Per il resto, stendo un velo pietoso.

Pippo & Cops – Inseguimento dissestato
Storia di: Gabriele Panini
Disegni di: Maurizio Amendola
Storia brevissima nella quale Pippo capita per puro caso in un affare della Polizia. Nel suo accompagnare Rock Sassi, funge da semplice spettatore e da gancio comico in una sequenza di eventi altrimenti vuota e insignificante.
Peccato anche il disegno, con delle inquadrature molto strette che dovrebbero aumentare il senso dell’azione ma che invece accelerano semplicemente la lettura.

Paperoga e l’orologio fraudolento
Storia di: Roberto Moscato
Disegni di: Alberto Lavoradori
Altra storia brevissima con Paperoga protagonista di una truffa. Anche in questo caso non fa nulla per risolvere la questione, che giungerà ad un leggero plot twist finale grazie ad un altro personaggio, sottolineando la bonarietà di Paperoga.
Ma nel farlo, lo stile di disegno è quello che meno di tutti preferisco, spigoloso, quadrangolare, quasi picassiano, con figure piatte, non solo nel tratto, ma nelle pose e rigide nelle giunture, quasi innaturali, assolutamente non Disney. Mi manca Luciano Gatto.

Reginella e il Crapulongo sbadigliante
Storia di: Vito Stabile
Disegni di: Alessia Martusciello
La cuoca della corte di Reginella, su Pacificus, decide di partire e si inizia la nuova ricerca. A prenderne il posto è la zia di Reginella. Piani misteriosi e di profonda gelosia saranno messi in luce, nel modo più innaturale e sbagliato per una storia, quando a mettere il becco in mezzo sarà Nonna Papera, arrivata su Pacificus per uno scambio culinario.
In questa storia si assapora poco la bellezza del personaggio di Reginella, dando alla storia un respiro più corale con altri personaggi che l’attorniano. Un intreccio particolare, che non si è saputo gestire, una tensione leggera, che si è sciolta nella maniera più sbagliata, persino per l’antagonista di turno.
Peccato per il disegno, tipico per la protagonista e il tipo di storia, che così perde quasi importanza, eppure scene interessanti, ben costruite e con un tono ironico, disneyanamente perfette, ce ne sono e non poche.

TOP&FLOP!

Primo Topolino da un bel po’, perché le poste hanno dinuovo deciso che non debba riceverlo, quindi scusate l’assenza del 3325 e 3326, spero arrivino quanto prima.
Andiamo molto, ma molto male.

Sembra un numero fatto giusto per riempire un buco, con storie di davvero poco conto e disegni di dubbio gusto.

Inutile quindi segnalarvi i disegni peggiori nelle storie di YOUNG DONALD DUCK e di Paperoga e l’orologio fraudolento.
Così come le storie meno allettanti sono state quelle relative ai titoli di prima, più quella un po’ scialba e vuota di senso di Pippo & Cops.

Interessanti invece ho trovato l’inizio della nuova avventura di Qui, Quo, Qua, e di Zio Paperone e il computer a Q-Q, sia per la storia che per il disegno.

Quindi, ditemi un po’ voi cosa ne pensate, vi aspetto nei commenti qui sotto e se la puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter, su Periscope, Instragram e Telegram!
Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube!
Ogni lunedì alle 14, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare un nuovo Topolino e a volare nel mondo della fantasia Disney!

Re_Censo

Precedente @Re_Censo #263 i 40 anni de La Storia Infinita Successivo @Re_Censo #265 Stranger Things | Stagione 3

Lascia un commento