@Re_Censo #182 NON APRITE QUEL PACCO

NON APRITE QUEL PACCO

Ciao a tutti e bentornati sul canale!
Sono Dario e questa è Re_Censo, la videorubrica di libri, fumetti, manga, film e telefilm prodotta dal mio studio di grafica OIRAD . Info e siti web qui sotto nei commenti!

Parliamo di un fumetto italiano nato grazie ad un crowdfunding! Iniziamo!

Protagonista di oggi è un cane. Un cane commissario di nome Harlan.
Harlan è un carlino che è a capo della polizia.

Tipico poliziotto sciupafemmine, un po’ arrogante, alle prese con un mondo di ingiustizie e di criminali che devono avere a che fare col suo strano modo di fare indagini e di far rispettare la legge.

Se vuoi acquistare il fumetto, clicca qui!

Marco Tarquini, detto Tarma, è il giovane autore, nato nel 1986 a Isernia, laureato come architetto nel 2011, e questo fumetto è il suo primo lavoro come opera lunga. La storia è piuttosto semplice, molto scorrevole, ma al tempo stesso magnetica.

Proprio come un libro, si snoda in capitoli, che aumentano così la suspense. La suddivisione in vignette è la tradizionale del fumetto italiano, con la differenza che lo spazio della griglia si riduce di molto, presentandoci così delle vignette molto larghe e che molto spesso finisco a filo della tavola.
Harlan è questo carlino che prende sotto la sua ala il suo nuovo assistente, Adriano Bonetti. Proprio in quei giorni iniziano a verificarsi delle esplosioni in città, rivendicate da un folle che si fa chiamare Duck Face.

Tra appostamenti e un considerevole numero di colpi di scena ben studiati, che non stancano ne rendono la storia una barzelletta, ma anzi ne fanno aumentare la credibilità, la trama si snoda e si arricchisce di particolari che, come ho detto, ci attraggono ad essa e la fanno leggere con gusto. Essendo poi un giallo, poliziesco e investigativo, l’aspettativa è proprio quella di vedere come agisce un poliziotto, un detective e difatti questa premessa non viene affatto smentita.

Senza la pretesa di mostrarci chissà che cosa, di come funziona una centrale di polizia, come agiscono gli uomini in divisa, quel che ci ritroviamo avanti è un ambiente familiare, accogliente, che con semplicità ma credibilità ci traduce una realtà a noi distante.

Accompagnare quindi Harlan e Bonetti nell’indagine, risulta una piacevole e frizzante passeggiata.
Ma questa è la storia.

E il disegno?

Il disegno è particolare. Abbiamo già parlato di un disegno che non pretende molto, ma che è al contempo perfettamente espressivo e riuscito, quando abbiamo parlato di Rat Man. Qui, su per giù, capita la stessa cosa.
So che per un disegnatore, essendo della categoria, essere giudicati è sempre una mazzata, quindi non ho intenzione di abbattere Tarma, ma anzi di trovarne i punti positivi.

Come dicevo, il disegno sembra essere infantile, semplicistico, ma invece non è così. Perché se da un lato abbiamo la semplicità del tratto, un’assenza quasi totale di anatomia e prospettiva, dall’altro queste tavole ci presentano uno stile nuovo, che resta fedele con se stesso di pagina in pagina, creando così un ambiente nuovo.
E pazienza se non sembra Manara.
Tarma credo non ne abbia intenzione.

Qui quel che abbiamo è un disegno che funziona, che riesce a creare spazi, volumi, ritmi. Una consistenza che riesce a farsi leggere e conoscere.

Sapete quanto sono pretenzioso, eppure a me questo disegno è piaciuto molto, perché ha saputo creare uno stile non approssimativo, ma personale, che è riuscito comunque a creare volume, tridimensionalità, espressioni umane convincenti, aiutato anche dal colore. E quando un disegno ha come supporto una storia convincente, non c’è nulla che tema!

Se poi contate che il finale è uno spettacolo, allora possiamo dire benissimo che Marco è riuscito a creare una buona storia e un buon personaggio. Sarebbe bello vederne ancora di avventure così, ma poi si spezzerebbe l’incantesimo che viene rivelato alla fine del volume. Chissà!

Se vuoi acquistare il fumetto, clicca qui!

Per il momento ho bisogno di sapere voi che ne pensate di questo fumetto e se vi è piaciuto, cosa vi ha fatto piacere vedere. Allo stesso modo, se qualcosa non vi ha convinto, ditemelo con i commenti qui sotto. Per ora non ho nulla da dire contro o che gli manchi, quindi aspetto con impazienza il fumetto che Tarma sta creando con Violetta Rocks.

Se la puntata vi è piaciuta, fatemelo sapere con un bel mi piace, condividetela con i vostri amici, fate conoscere questo fumetto in giro e iscrivetevi al canale se ancora non lo avete fatto, attivando la campanella a lato per le notifiche!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter e Google Plus, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram! Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube! Ogni venerdì alle 16, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

Re_Censo

 

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Translate me!