@Re_Censo #158 Un anno con TOPOLINO | 3271

TOPOLINO
3271

Bentornati su Re_Censo! Con questo numero terminano un po’ di cose, andiamo a vedere! Iniziamo!

Ciao a tutti e bentornati sul canale! Sono Dario e questa è Re_Censo, la videorubrica di libri, fumetti, manga, film e telefilm prodotta dal mio studio di grafica OIRAD . Info e siti web qui sotto nei commenti! Oggi parliamo del numero 3271!

Topolino in giallo – Hanno rubato il tramonto, parte 1 e parte 2
Sceneggiatura: Bosco Marco
Disegni: Lucci Andrea
Sotto l’ombrellone, ogni anno vengono consumati gialli a non finire. Anche Topolino si tinge del giallo dell’investigatore. Partito con Pippo per Bones Island, Topolino si ritrova catapultato in un caso molto strano e misterioso, diviso in due puntate consecutive.
Le indagini tentano di imitare il passo e il ritmo tipici del genere, ma i tempi di una storia del genere sono diversi da quelli di un romanzo e in alcuni punti sembra che le conclusioni logiche e le prove arrivino un po’ forzatamente. Interessanti sono i disegni, non tanto per lo stile moderno, con queste linee di contorno troppo marcate, ma per l’espressività dei volti e la caratterizzazione dei personaggi, per non parlare poi dei colori. Un intreccio interessante e bello da seguire e, se ci riuscite, anticipare!

Gambadilegno e la rapina abbastanza remunerativa ma non troppo, parte 1
Sceneggiatura: Sio
Disegni: Baccinelli Emmanuele
Anche questo è un fumetto a più episodi. Qui troviamo il numero 1, scritto da Sio, che a dire il vero seguo molto poco. Di lui i disegni non mi attirano molto, ma sono funzionali alla storia. La storia infatti è la sua e ci presenta un Gambadilegno elettrico e al tempo stesso oscuro e ironico. Una comicità che non mi aspettavo, ma che si vede da dove proviene. Sta complottando con Sgrinfia per un nuovo ed epocale colpo. La storia, come i disegni, si danno man forte l’un con l’altro e con una freschezza e una genuinità interessantissimi. Sto scoprendo Sio e la cosa mi fa felice.

Zio Paperone e la vena dei cento
Sceneggiatura: Panaro Carlo
Disegni: Franzò Federico
Il confronto tra Paperone e Rockerduck si accende e fa scintille. Una nuova scommessa, una nuova sfida che porterà lo Zione a dover chiedere aiuto all’intero parentado, con una conclusione e un risvolto interessante nel quale Paperone è posto sotto una nuova luce, nel suo rapporto con Paperino. Davvero commovente e inaspettato!
Disegni bellissimi, storia rapida, cadenzata nel modo giusto, ma che non perde i pezzi lungo la strada per giungere frettolosamente alla fine. C’è fretta, ma serve a dare il giusto ritmo e la giusta ansia che trainano il lettore.

Tipico di Paperoga
Sceneggiatura: Salati Giorgio
Disegni: Pastrovicchio Lorenzo
Il 2 agosto è stato il compleanno di Paperoga! Questa storia lo omaggia in un modo straordinario, genuino, bellissimo.
La storia, particolare, delicata, incontra la complicità di tutti i parenti e al contempo intenerisce il cuore. Paperoga è interpellato da Paperino che vuole aiutarlo nel creare una delle sue idee e progetti. Anche in questo caso, con l’aiuto di alcuni paperi, il sogno prenderà forma. E la forma di questa storia è un disegno speciale, bellissimo, molto delicato e con un’attenzione particolare ai primi piani e ai volti dei personaggi e la speciale complicità di Paperino.

Qui, Quo, Qua e l’insolita vacanza in città
Sceneggiatura: Camerini Valentina
Disegni: Vian Roberto
Fa caldo e non tutti possono permettersi di viaggiare. I tre paperotti cercano l’aiuto, ancora una volta, del parentado per poter scroccare una vacanza, ma ogni parente ha una concezione tutta sua dell’andare in ferie. Solo uno di loro riuscirà a salvare la situazione, che ovviamente si ribalterà, creando la tipica e caratteristica confusione e nota caotica di Paperopoli, riaccendendo persino la rivalità tra Paperone e Rockerduck.
Peccato che sia una storia piccina, ma è al contempo carica e densa. Ci prende e ci trasporta con facilità, aiutata dal disegno, moderno e più particolare di quello della prima storia. Un bel tuffo, il che è tutto dire!

TOP&FLOP!

Il FLOP è di Topolino in Giallo, proprio per l’assenza, in alcuni momenti, di quel ragionamento e della ricerca logica di indizi e prove, seppur la storia alla fine viene rispiegata dai personaggi come tipicamente si risolvono i Gialli. Ma è nel durante che, un po’ come con i romanzi di Galbraith, perde di coinvolgimento.
Il fumetto TOP è invece il mio amato Paperoga, con Tipico di Paperoga, dove viene raccontato in tutto il suo candore, la sua gentilezza e la sua bontà. Anche perché, in questa storia, i personaggi interpellati ci insegnano che, a voler fare il bene, nel voler rendere protagonista qualcuno di diverso da noi, ne giova il cuore di tutti.

Ma piuttosto, ditemi voi che ne pensate di questo numero!
Ditemi la vostra classifica TOP e FLOP e quale personaggio vi è più piaciuto vedere in questo numero! Se state partecipando alla Topo Challenge, ricordate che il termine ultimo per inviare tutto è il 31 agosto!

Se questa puntata vi è piaciuta, ricordate di mettete mi piace e di condividerla con i vostri amici e se ancora non vi siete iscritti, cliccate il pulsante e la campanella a lato!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter e Google Plus, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram! Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube! Ogni domenica alle 12, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare un nuovo Topolino e a volare nel mondo della fantasia Disney!

Re_Censo

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

Lascia un commento