@Re_Censo #144 Lunga vita a RatMan! “Operazione Ratto” – PARTE 2

OPERAZIONE RATTO
Parte 2

Ciao a tutti e bentornati sul canale! Sono Dario e questa è Re_Censo, la videorubrica di libri, fumetti, manga, film e telefilm prodotta dal mio studio di grafica OIRAD . Info e siti web qui sotto nei commenti! Qualche tempo fa vi ho parlato dell’Operazione Ratto.
Oggi è giunto il Santo Graal! Flettiamo i muscoli e siamo nel vuoto! Iniziamo.

Parliamo quindi di RatMan e di Operazione Ratto.
Come vi avevo raccontato, ho raccolto, negli ultimi 10 numeri, dal 113 al 122, le cedoline da riunire e da inviare alla redazione della Panini. Qualche giorno fa ho avuto indietro il numero 123 di Rat Man.

Avevo la forte paura che l’impiegata postale non avesse in realtà spedito la mia lettera. Che non avrei mai ricevuto il 123. Invece il RatMan ha voluto raggiungere casa mia, e oggi raggiungerà la mia libreria.

Al contempo, oltre il timore, avevo forti aspettative su questa storia.
La storia, sappiamo, si è conclusa nel 122. Cosa avrebbe potuto mai scrivere Ortolani, in questo volume speciale? Avrebbe ripreso qualcosa, raccontando il dopo? Un flash back? Un dietro le quinte misterioso e nascosto?

No, Ortolani ci ha di nuovo sorpresi, anzi meglio se parlo per me, mi ha di nuovo sorpreso con la sua straordinaria capacità e semplicità narrativa. E ricordatevi che per semplicità non intendo superficialità, ma anzi, ha raccolto ancora fili, intrecci del passato per concluderli.

In questo volume racconta di se, del suo combattimento interiore sulla fine di un’opera, di una serie, che stava andando benone! Racconta di come abbia tentato di fare chiarezza, forse solo interiormente, o pure manifestandolo in famiglia, e di quale portata erano i combattimenti interiori che affrontava nel dire addio a RatMan. Un addio, che sappiamo tutti, non sarà mai un addio vero.

Nella puntata precedente, vi dicevo che ogni volta che si aprirà un fumetto di Ortolani, RatMan tornerà a vivere come se non fosse mai finito. Tutto questo avviene proprio per la bellezza, la semplicità disarmante e la comicità coinvolgente che Ortolani ha saputo riversare nella sua opera.

Ebbene, non voglio spoilerare nulla, ma qui c’è uno spaccato della psiche di Ortolani. Uno spaccato che ci mostra il combattimento tra risate, battutine fini fini, speculazioni, confronti con la moglie e le figlie e col RatMan in persona.

Come scrive Andrea Plazzi in prefazione alla storia, questa non è una storiella buttata lì per caso. Non è un riempitivo, un qualcosa di marginale, ma è una immersione che completa un viaggio iniziato anni fa e che ha portato prima di tutto l’autore stesso alla maturità e a confrontarsi con se stesso e con la sua speciale creatura. Come tutte le storie di un certo peso, di una certa importanza, questa anche porta ad un passaggio, alla soglia di una metamorfosi.

E non è un caso che, come RatMan mi abbia accompagnato nella mia vita, risollevandomi, rincuorandomi, dandomi quella scintilla di adrenalina e di positività, non è un caso che anche questa volta sia accaduta la stessa cosa.  Forse perché, come l’autore, anche io in questo momento mi sento molto in transizione, avvicinandomi ai 30 anni, o per questioni affettive o di lavoro… insomma, mi ha interessato e aiutato molto vedere il punto di vista di Ortolani, il modo col quale cerca un risvolto positivo, propositivo, di riscatto e di rilancio.

Quella porta, chiusa in copertina, potrebbe aprirsi.

Noi siamo pronti a cogliere l’occasione? E se si aprisse, ma a quel punto non importerebbe più nulla, perché abbiamo smesso di aspettare e siamo già partiti nell’agire? È questo che pensavo, nel vedere la copertina e alcune altre tavole.

Non posso dir altro, forse ho anche detto troppo.
Voglio però solo ringraziare il Maestro Leo Ortolani che con il suo disegno spettacolare, con la sua mano e la sua inventiva è riuscito a creare un mondo e un personaggio nei quali ha traghettato se stesso, la sua anima. È un Horcrux di Ortolani, il RatMan. Una magia potente, che non nasce dall’omicidio, ma dalla voglia di raccontare, stupire, far ridere, divertire, specchiarsi e crescere.

Era sua intenzione ottenere tutto ciò che ho trovato io nella sua opera? Chi lo sa, io continuo a vederci questo. E non smetterò mai di dirgli grazie.

Grazie, Leo Ortolani.

E a voialtri, vi aspetto nei commenti qui sotto, ditemi tutto ciò che vi frulla in testa! Qual è la vostra storia preferita di questo ratto giallo, quella che mi consigliate e sconsigliate e se questa puntata vi è piaciuta, cliccate il mi piace, condividete con i vostri amici e iscrivetevi!

Vi ricordo che sono su Facebook, Twitter e Google Plus, ma mi trovate anche su Periscope, Instragram e Telegram! Non dimenticate di sfogliare le altre notizie su www.re-censo.it e di iscrivervi al Canale YouTube! Ogni venerdì alle 16, una nuova puntata!

Sempre qui, sempre su Re_Censo, pronti a sfogliare nuove storie e a volare nel mondo della fantasia!

RatSaluti a tutti!

Re_Censo

*Vedi anche: @Re_Censo #109 Lunga vita a RatMan! “Operazione Ratto” – PARTE 1

Pubblicato da Re_Censo

Re_Censo è un nome inventato, gestito, prodotto e presentato da "OIRAD Studio d'Arte Grafica di Piedimonte Dario". Format di videorecensioni di libri, fumetti, manga, anime, film e telefilm.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x